Petizione contro le mascherine, ecco la risposta del Governo

Il caso

Il Consiglio di Stato difende la decisione di introdurre il provvedimento a partire dalla prima elementare – Bertoli: «Un sacrificio necessario per proteggere un bene maggiore, la continuità dell’educazione»

Petizione contro le mascherine, ecco la risposta del Governo
© KEYSTONE/Samuel Golay

Petizione contro le mascherine, ecco la risposta del Governo

© KEYSTONE/Samuel Golay

«L’apparire di Omicron ha cambiato rapidamente le cose». Con queste parole, il Consiglio di Stato ha risposto alla petizione lanciata da alcuni genitori contro l’obbligo della mascherina alle elementari. In particolare, nella lettera firmata dal presidente Manuele Bertoli l’Esecutivo spiega che «fino ad ora è stato possibile alla scuola dell’infanzia e alla scuola elementare rinunciare all’obbligo della mascherina, perché altre misure hanno permesso di gestire in maniera adeguata la situazione».

Tuttavia, la nuova variante ha modificato lo scenario. E così, «se in Ticino durante quella che viene chiamata “seconda ondata”, dall’ottobre 2020 al febbraio 2021, abbiamo avuto in media 178 casi di positività giornalieri, nelle ultime settimane, da metà dicembre ad oggi, la variante Omicron ha portato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Cure sanitarie solo in Italia, da Campione parte un ricorso

    Enclave

    L’obiettivo è arrivare ad annullare la delibera della Regione Lombardia e permettere dunque ai cittadini di poter far capo all’assistenza ticinese - L’avvocata Marchesini: « la decisione non è sostenibile ed è illegittima»

  • 2

    «Nessuna motivazione valida per fermare il Rally in Ticino»

    territorio

    Nel rispondere a un’interrogazione firmata da 27 deputati di Verdi, PS, PPD, PLR, Più Donne e Lega il Consiglio di Stato fa notare che «non si intravedono ragioni per un rifiuto di principio alla manifestazione» – Le gare motoristiche sono limitate a un numero massimo di 10 all’anno – I disagi? «Simili a quelli di altri eventi»

  • 3
  • 4

    L’ospedale regionale corre spedito

    SOTTO LA LENTE

    Bellinzona, sottoscritto il contratto di compravendita dei terreni alla Saleggina sui quali sorgerà il futuro nosocomio che sostituirà il vetusto San Giovanni - Ecco quali sono i prossimi passi in vista della realizzazione dell’importante struttura sanitaria

  • 5

    Risolto il guasto tecnico che ha provocato disagi a Lugano

    Traffico ferroviario

    Ritardi e cancellazioni dei treni sono stati causati da un problema all’impianto ferroviario, i convogli non circolavano verso nord e viceversa – Il guasto è stato risolto in serata e i treni hanno ripreso a circolare normalmente

  • 1
  • 1