logo

Fibra ottica, il PLR non mollerà

Il Governo ha proposto di bocciare il progetto per implementarla in tutto il Cantone nei giorni scorsi

 
29
gennaio
2015
12:51
Red. Online

BELLINZONA - Il Governo ha proposto di bocciare il progetto PLR per l'implementazione della fibra ottica in tutto il Cantone. Il PLR ritiene che vi sia una mancanza di coraggio e lungimiranza da parte del Governo, e poca sensibilità dimostrata nei confronti delle Valli e per questo continuerà a difendere il progetto, che "rappresenta una grande opportunità per il Ticino", e a battersi per questo in Parlamento.

"A parole - recita un comunicato del partito - chiedono tutti interventi e investimenti in un periodo di difficoltà economica, nei fatti invece, di fronte a un progetto concreto e molto importante per lo sviluppo del Canton Ticino – anche a seguito dell'apertura di AlpTransit – ci si defila". Il PLR sostiene che la realizzazione di questa infrastruttura comporti un grande vantaggio per il Ticino: "collegare le valli innescherebbe un circolo virtuoso di persone, esperienze e capitali molto rilevante".

I liberali radicali sono convinti che la mobilità dei dati sia la sfida del futuro, che "permetterà lo sviluppo di nuove realtà economiche e sociali, costituendo un considerevole vantaggio territoriale per l'insediamento di attività interessanti, per lo sviluppo del telelavoro e per aumentare l'attrattiva delle nostre zone periferiche.

Per questa ragione i liberali radicali continueranno a battersi in Parlamento per far approvare la mozione e, se necessario, chiamando la popolazione a manifestare il proprio sostegno sul tema.

Articoli suggeriti

BNS, ecco le "ricette" PLR e PS

I due partiti hanno presentato una serie di proposte per affrontare il futuro del Ticino senza soglia minima

Edizione del 20 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top