A 10 anni dal raddoppio leghista

Partiti

Il 10 aprile 2011 in Ticino ci fu una sorta di rivoluzione con l’elezione di tre nuovi consiglieri di Stato e la conquista da parte della Lega del secondo seggio in Governo a svantaggio del PLR - I ricordi, le valutazioni e gli aneddoti con i protagonisti di allora

A 10 anni dal raddoppio leghista
Lugano, 10 aprile 2011. ©CDT/Archivio

A 10 anni dal raddoppio leghista

Lugano, 10 aprile 2011. ©CDT/Archivio

«La Lega rompe gli argini». Così, a tutta pagina, titolava il Corriere del Ticino nell’edizione dell’11 aprile 2011. La data è una di quelle che segna uno spartiacque della politica nel nostro cantone: esattamente 10 anni fa, il 10 aprile 2011, alle elezioni cantonali il movimento di via Monte Boglia riuscì nell’impresa di portare a casa il secondo seggio in Consiglio di Stato, strappandolo ai «rivali» del PLR. Eletti nel nuovo Governo gli uscenti Marco Borradori (Lega) e Laura Sadis (PLR) e tre «volti nuovi»: Norman Gobbi (Lega), Paolo Beltraminelli (PPD) e Manuele Bertoli (PS).

Il pompiere

Tra chi ricorda molto bene quel 10 aprile di dieci anni fa c’è ovviamente Marco Borradori. L’attuale sindaco di Lugano si ripresentava infatti per il suo quinto mandato in seno all’Esecutivo cantonale....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Nico Nonella
  • 2 Paolo Gianinazzi
Ultime notizie: Politica
  • 1

    Il Cantone tende una mano a chi è sprovvisto di terrazza

    pandemia

    I bar e i ristoranti che non hanno potuto beneficiare dell’apertura esterna avranno diritto a un sostegno supplementare - Lo ha deciso il Consiglio di Stato approvando una richiesta di GastroTicino - Suter: «L’allentamento del 19 aprile è stato discriminatorio»

  • 2
  • 3
  • 4

    La Giustizia e diritti scrive di nuovo a Rouiller

    Gran Consiglio

    La Commissione ha trasmesso all’ex presidente del Tribunale federale una serie di «quesiti tecnico giuridici» riguardo all’elezione dei procuratori e i relativi preavvisi del Consiglio della magistratura, nonché sull’organizzazione interna del Ministero pubblico

  • 5

    Cassa pensioni del Cantone «Preoccupazioni legittime

    il caso

    La politica prende posizione dopo la lettera inviata dall’organo di vigilanza all’IPCT – Sabrina Aldi: «l dubbi restano» Ivo Durisch: «Lo Stato deve fare la sua parte» – Sergio Morisoli: «Intervenire con un primo pacchetto da 200 milioni è assurdo»

  • 1
  • 1