Abrogazione LIA, niente referendum

Dopo averne discusso questa settimana, l'Unione Associazioni dell'Edilizia ha deciso di non procedere con tale opportunità

Abrogazione LIA, niente referendum

Abrogazione LIA, niente referendum

BELLINZONA - L'Unione Associazioni dell'Edilizia (UAE) non lancerà un referendum contro l'abrogazione della Legge sulle imprese artigianali (LIA) decisa dal Gran Consiglio all'inizio di novembre. 

Le 13 associazioni professionali affiliate all'UAE avevano infatti dibattuto negli scorsi giorni sulla possibilità di opporsi a tale decisione mediante un referendum popolare (vedi suggeriti). Tuttavia, scrive oggi in una nota l'UAE, "le risposte rientrate dalle varie associazioni hanno decretato - a maggioranza - di non procedere con il lancio di un referendum".

"Nel dibattito in seno all'UAE - precisa nella nota - è comunque nuovamente stata ribadita la convinzione che il progetto LIA, certamente ambizioso, ha portato indubbi benefici all'attività artigianale nel nostro Cantone, per i committenti e per gli artigiani".

"Il sentimento dei rappresentanti dell'UAE - si legge nel comunicato - è ora di profonda delusione e quest'ultima va metabolizzata; in questo senso riprenderemo a concentrarci prioritariamente sulle nostre attività, già da tempo troppo trascurate".

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1