Addio a Gianfranco Cotti, «arguzia e capacità di convincere»

lutto

Luigi Pedrazzini, già consigliere di Stato e presidente del PPD, ricorda l’avvocato ed ex consigliere nazionale popolare democratico che si è spento a Locarno all’età di 90 anni

Addio a Gianfranco Cotti, «arguzia e capacità di convincere»
© Ti-Press/Carlo Reguzzi

Addio a Gianfranco Cotti, «arguzia e capacità di convincere»

© Ti-Press/Carlo Reguzzi

Luigi Pedrazzini, già consigliere di Stato e presidente del PPD, ricorda l’avvocato ed ex consigliere nazionale popolare democratico che si è spento a Locarno all’età di 90 anni.

Gianfranco Cotti è stato protagonista importante della vita politica e economica Svizzera dagli anni settanta del secolo scorso fino ai primi anni del secolo in corso. Iniziamo dall’impegno politico che lo ha visto muovere i primi passi nella sua città di Locarno. Personalmente ricordo gli anni del suo impegno nel Municipio cittadino (era allora sindaco Carlo Speziali), particolarmente attento alle esigenze dello sviluppo economico. Pur essendo rappresentante di una forza minoritaria nelle dinamiche cittadine, il PPD, Gianfranco Cotti era un punto di riferimento importante per tutti, una personalità autorevole, molto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1