Beltraminelli: “Il Mattino ha sbroccato”

Il consigliere di Stato risponde al fotomontaggio apparso sul domenicale leghista - "Il degrado continua ma non perdo le speranze, su Argo non ho niente da nascondere"

Beltraminelli: “Il Mattino ha sbroccato”

Beltraminelli: “Il Mattino ha sbroccato”

BELLINZONA - "Oggi il mattino ha sbroccato": inizia così il lungo post su Facebook con il quale il consigliere di Stato Paolo Beltraminelli risponde al fotomontaggio uscito oggi sulle pagine del leghista "Il mattino della domenica". Nella fotocomposizione pubblicata dal settimanale diretto dal consigliere nazionale Lorenzo Quadri, si vede il direttore del Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) entrare in un tritacarne, accompagnato dalla didascalia "Beltratritato". 

"Faccio davvero fatica a digerire il fotomontaggio, davvero disgustoso, superato solo da quello che tirava in ballo me e Gobbi che avrebbe voluto violentare mia figlia. In quell'occasione feci denuncia penale perché toccava le mie figlie! Questo fotomontaggio avrei preferito non vederlo, anche se nel mio ruolo ne ho viste e ne vedo di tutti i colori. Riguarda solo me e non tocca i miei cari. Ne prendo purtroppo atto, il degrado continua ma non perdo le speranze", ha scritto il consigliere di Stato sulla sua pagina FB.

Beltraminelli ha poi ringraziato chi gli ha dimostrato solidarietà: "Le numerose attestazioni di stima e solidarietà mi hanno fatto davvero bene e fanno bene alla mia famiglia, che da un anno è sotto pressione e non è facile, ma si resiste. Grazie al loro sostegno e alla competenza dei miei collaboratori riesco a continuare a lavorare con impegno e energia, perché i problemi del Ticino e le risposte che il mio difficile è importante dipartimento deve dare non devono dipendere dal caso Argo e le risposte sono sempre state date! Grazie davvero amici della vostra vicinanza, è la cosa che apprezzo di più della mia gente, mi date forza.

"Spero di potermi esprimere sul caso Argo", ha scritto infine il direttore del DSS, "davanti alla Commissione parlamentare d'inchiesta, della quale ho massimo rispetto e fiducia, e non in altra sede, perché queste sono le regole che devono essere rispettate. Io non ho nulla da nascondere".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1
    parlamento

    Deputati «silenziati» in sala

    A causa di una panne tecnica risultano funzionanti solo il microfono al pulpito e quello del presidente del Gran Consiglio - problemi anche per il voto elettronico

  • 2
    il caso

    Si riapre il concorso per i procuratori

    Lo ha deciso la commissione giustizia e diritti del Gran Consiglio dopo i pareri negativi su 5 procuratori uscenti - Luca Pagani: «Opportuno farlo visto il mutamento delle circostanze rispetto a giugno»

  • 3
    L’intervista

    «Nel 2021 un deficit da 230 milioni»

    Le finanze del Cantone e le prospettive economiche - Parla il direttore del DFE Christian Vitta: «Nel 2002 il capitale proprio ammontava a 525 milioni, nel 2019 a 112 milioni»

  • 4
    domenica del corriere

    Scintille su permessi e Magistratura in vista di un autunno caldo

    Durante la puntata di questa sera il confronto sui conti e su altri temi politici del momento – Matteo Pronzini: «È normale che Gobbi faccia una politica di destra, ma è il Consiglio di Stato che deve opporsi» – Michele Foletti: «Si parla di mafia, ma ci si lamenta quando si controlla»

  • 5
  • 1