Bixio Caprara: «Non è una decisione politica ma personale e professionale»

l’intervista

Il presidente del PLR si fermerà a un mandato - Eletto alla testa dei liberali radicali il 5 febbraio 2017, lascerà l’incarico e a ottobre si terrà il Congresso chiamato ad eleggere il suo sostituto - Lo abbiamo intervistato a caldo

Bixio Caprara: «Non è una decisione politica ma personale e professionale»
TI-PRESS/PABLO GIANINAZZI

Bixio Caprara: «Non è una decisione politica ma personale e professionale»

TI-PRESS/PABLO GIANINAZZI

Il presidente del PLR Bixio Caprara si fermerà a un mandato. Eletto alla testa dei liberali radicali il 5 febbraio 2017, lascerà l’incarico una volta che sarà stato designato il suo successore. Toccherà quindi al Congresso cantonale, il 3 ottobre, eleggere il nuovo presidente. Lo abbiamo intervistato a caldo.

Quando ha maturato la decisione di non sollecitare un nuovo mandato quadriennale alla presidenza del PLR?«Non c’è stato un momento preciso ma mi è stato chiaro sin da subito che il PLR doveva proseguire un progetto di rinnovamento nel solco dei valori liberali radicali che lo caratterizzano. Ho sempre interpretato il mio ruolo di presidente prima di tutto con spirito di servizio. Nei confronti del partito, ma anche del paese. E questo ha significato per me lavorare con impegno, convinzione,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1

    Livelli, sì del Governo alla sperimentazione

    Scuola

    L’Esecutivo propone al Gran Consiglio un emendamento al preventivo per mettere a disposizione 237.000 franchi per la fase di prova del superamento dei corsi A e B in terza media - Dopo due anni la valutazione potrebbe venir condotta da un ente esterno al DECS

  • 2

    «Nessuna motivazione valida per fermare il Rally in Ticino»

    territorio

    Nel rispondere a un’interrogazione firmata da 27 deputati di Verdi, PS, PPD, PLR, Più Donne e Lega il Consiglio di Stato fa notare che «non si intravedono ragioni per un rifiuto di principio alla manifestazione» – Le gare motoristiche sono limitate a un numero massimo di 10 all’anno – I disagi? «Simili a quelli di altri eventi»

  • 3
  • 4

    Pro-capite unico in Ticino: «C’è il margine politico»

    pronto intervento

    Si appresta a tornare in Parlamento il tema dei costi differenti a seconda della regione – L’idea di parificarli è difficilmente realizzabile ma per la Gestione «è possibile avvicinarvisi» – Il rapporto aggiuntivo di Matteo Quadranti potrebbe essere discusso già a febbraio

  • 5
  • 1
  • 1