«Clima cordiale» nell’incontro tra Gobbi e Giorgetti

rapporti ticino-italia

La riunione tra il presidente del Consiglio di Stato e il ministro italiano dello sviluppo economico, fa sapere il governo della Penisola, si è svolto all’insegna della cooperazione

«Clima cordiale» nell’incontro tra Gobbi e Giorgetti
© CdT/Chiara Zocchetti

«Clima cordiale» nell’incontro tra Gobbi e Giorgetti

© CdT/Chiara Zocchetti

Il presidente del Consiglio di Stato ticinese Norman Gobbi ha incontrato oggi a Roma il ministro italiano dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.

La riunione, che - si legge in una nota del Ministero dello sviluppo economico (Mise) - si è svolta in un clima cordiale, nasce con lo scopo di fare il punto su diversi dossier economici tra i due governi anche alla luce delle criticità conseguenza della pandemia.

Di particolare importanza - prosegue la nota - il programma di cooperazione transfrontaliera 2021-2027 che comprende risorse notevoli per lo sviluppo economico, sociale e ambientale dei due Paesi confinanti.

Il ministro italiano si è detto sicuro che sarà possibile proseguire sulla strada di una cooperazione «senza guerre e concorrenza» ma con lo spirito costruttivo che fino a oggi ha contraddistinto i rapporti.

Giorgetti ha insistito anche sui risvolti positivi - si legge nella nota - che ci saranno con risorse e modalità derivanti dall’applicazione del Recovery, non solo per l’aspetto economico ma anche per la prevista semplificazione normativa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1

    Il Cantone tende una mano a chi è sprovvisto di terrazza

    pandemia

    I bar e i ristoranti che non hanno potuto beneficiare dell’apertura esterna avranno diritto a un sostegno supplementare - Lo ha deciso il Consiglio di Stato approvando una richiesta di GastroTicino - Suter: «L’allentamento del 19 aprile è stato discriminatorio»

  • 2
  • 3
  • 4

    La Giustizia e diritti scrive di nuovo a Rouiller

    Gran Consiglio

    La Commissione ha trasmesso all’ex presidente del Tribunale federale una serie di «quesiti tecnico giuridici» riguardo all’elezione dei procuratori e i relativi preavvisi del Consiglio della magistratura, nonché sull’organizzazione interna del Ministero pubblico

  • 5

    Cassa pensioni del Cantone «Preoccupazioni legittime

    il caso

    La politica prende posizione dopo la lettera inviata dall’organo di vigilanza all’IPCT – Sabrina Aldi: «l dubbi restano» Ivo Durisch: «Lo Stato deve fare la sua parte» – Sergio Morisoli: «Intervenire con un primo pacchetto da 200 milioni è assurdo»

  • 1
  • 1