«Filippo Lombardi resti a disposizione del Ticino»

Politica

Il PPD si augura che il consigliere agli Stati uscente «prosegua in altre forme il suo generoso impegno» e promette una riflessione sulle «future forme di collaborazione con gli altri partiti di centro»

 «Filippo Lombardi resti a disposizione del Ticino»
©Ti-Press/Davide Agosta

«Filippo Lombardi resti a disposizione del Ticino»

©Ti-Press/Davide Agosta

In seguito all’elezione al Consiglio degli Stati di Marco Chiesa e Marina Carobbio, con conseguente esclusione di entrambe le «voci moderate dalla Camera Alta della Confederazione (Filippo Lombardi e Giovanni Merlini, ndr), il PPD ha preso posizione tramite un comunicato ufficiale sui risultati di ieri. «Questo risultato, oggettivamente insoddisfacente, non farà venire meno il nostro impegno a rappresentare la voce di chi non si riconosce nei programmi rosso-verdi e UDC-Lega», si legge nella nota, che prosegue: «Lo scorso 20 ottobre, del resto, le ticinesi e i ticinesi hanno espresso il loro apprezzamento per una politica moderata, eleggendo in Consiglio nazionale 4 deputati di centro, ovvero il 50% della deputazione ticinese. Sul risultato degli Stati hanno probabilmente pesato altre dinamiche, anche interne agli stessi partiti. Nelle prossime settimane rifletteremo sulle future forme di collaborazione con gli altri partiti di centro, in particolare il PLR e i verdi-liberali». Il PPD inoltre esprime riconoscenza a Filippo Lombardi «per l’impegno da lui profuso nei 20 anni durante i quali ha rappresentato il Ticino nel Consiglio degli Stati, rivestendo anche la carica di presidente, nonché presiedendo importanti commissioni e assumendo la conduzione della frazione PPD alle Camere federali. Filippo Lombardi, grazie alla sua profonda conoscenza dei dossier e degli ingranaggi dell’Amministrazione federale, unita al suo entusiasmo trascinante, è stata una voce autorevole e influente nella politica federale, a tutto vantaggio del Cantone Ticino».

L’Ufficio presidenziale del PPD si auspica che «Filippo Lombardi si tenga “a disposizione”, proseguendo in altre forme il suo generoso impegno a favore del Ticino». Il partito fa sapere che «finché Marina Carobbio e Marco Chiesa agiranno nell’interesse di tutto il Cantone, avranno sempre la nostra collaborazione».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1