Franscella a Roma: «Un incontro molto positivo, qualcosa si è smosso»

svizzera-italia

Il presidente del Gran Consiglio ha incontrato oggi a Roma il presidente dalla Commissione affari esteri del Senato Vito Petrocelli – Tanti i temi sul tavolo, come l’accordo fiscale, il frontalierato, Campione d’Italia, i trasporti e le infrastrutture transfrontaliere

Franscella a Roma: «Un incontro molto positivo, qualcosa si è smosso»

Franscella a Roma: «Un incontro molto positivo, qualcosa si è smosso»

Franscella a Roma: «Un incontro molto positivo, qualcosa si è smosso»

Franscella a Roma: «Un incontro molto positivo, qualcosa si è smosso»

«Un incontro estremamente positivo». È questo il commento del presidente del Gran Consiglio Claudio Franscella, da noi contattato, a margine della visita di oggi a Roma con il presidente della Commissione affari esteri del Senato Vito Petrocelli. Tanti i temi discussi, come l’accordo fiscale, il frontalierato, Campione d’Italia, i trasporti e le infrastrutture transfrontaliere. La reazione della Commissione è stata «ferma» e «unanime» con la volontà di «preparare un atto parlamentare per chiedere spiegazioni in merito all’accordo stipulato nel 2015 tra Svizzera e Italia e ancora senza firma». L’atto parlamentare, a detta della Commissione, verrà fatto prossimamente. «Mi auguro - prosegue Franscella - che ci possa essere una reazione che potrebbe rilevarsi importante per il nostro cantone».

L’obiettivo era quello di «portare sui tavoli della Commissione degli affari esteri del Senato alcuni temi transfrontalieri» e «avevo dei dubbi che certe tematiche non fossero arrivate sui tavoli. Effettivamente ho avuto la conferma che parecchi senatori non avevano le conoscenze dei temi esposti». «Tutto sommato - conclude il primo cittadino - mi sembra che ci sia la volontà e la concretezza di andare avanti ed è stato dimostrato anche dalla risposta positiva all’invito di venire a Bellinzona in modo da poter toccare con mano le problematiche. L’obiettivo di smuovere le acque quindi è stato raggiunto. Ero spalleggiato dalla Confederazione con l’ambasciatrice Svizzera in Italia Rita Adam, ma oggi era il Cantone che portava le proprie rivendicazioni».

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1