Giovanni Jelmini: "Rinuncio, mi devo curare"

L'ex presidente del PPD ha spiegato le sue ragioni su Facebook - A giorni la lista definitiva

Giovanni Jelmini: "Rinuncio, mi devo curare"

Giovanni Jelmini: "Rinuncio, mi devo curare"

BELLINZONA - Giovanni Jelmini, già presidente del PPD, rinuncia alla corsa per il Consiglio di Stato per ragioni di salute. Lo ha reso noto lui stesso, quest'oggi, via Facebook. "Mi devo curare" ha detto l'avvocato, spiegando: "Mi è stato riscontrato un problema di salute che verosimilmente non potrà essere risolto a breve". Jelmini, per questo motivo, rinuncia ad una possibile candidatura e all'eventuale campagna per l'elezione al consiglio di Stato. Nella prima lista della commissione cerca del PPD figuravano, oltre all'uscente Paolo Beltraminelli, Elia Frapolli, Raffaele De Rosa, Michele Rossi e Alessandra Zumthor.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 2
    Elezioni cantonali

    Franco Denti passa all’UDC

    Il presidente dell’Ordine dei medici figurerà sulla lista democentrista per la corsa al Gran Consiglio

  • 3
    Lavoro

    Salari, negozi e donne: le battaglie di UNIA

    Il sindacato pianifica le azioni per il 2019 tra legge sui negozi e salario minimo - Enrico Borelli: «La soglia proposta dal Governo è inaccettabile, questo è dumping di Stato»

  • 4
    Edilizia

    Arriva la sentinella dei cantieri

    Ge.Co è l’innovativa app che permette di coordinare i controlli dell’ispettorato e migliorare lo scambio di informazioni tra gli addetti ai lavori

  • 5
    Argo 1

    La CPI consegna il rapporto al Consiglio di Stato

    In una nota la Commissione parlamentare d’inchiesta spiega che è sua intenzione «proporre all’Ufficio presidenziale la discussione del rapporto durante la tornata parlamentare del 18 febbraio»