Lavoro

Gli Uffici di collocamento non fanno nulla? «In Ticino la situazione è differente»

Gli Uffici di collocamento non fanno nulla? «In Ticino la situazione è differente»
(Foto Chiara Zocchetti).

Gli Uffici di collocamento non fanno nulla? «In Ticino la situazione è differente»

(Foto Chiara Zocchetti).

BELLINZONA - Gli uffici regionali di collocamento (URC) non fanno nulla per promuovere l’applicazione della «preferenza indigena light», il compromesso scaturito dall’iniziativa popolare «contro l’immigrazione di massa» accettata dagli elettori svizzeri nel febbraio del 2014. È questo, in buona sostanza, quanto emerso da un’inchiesta pubblicata dal Blick concernente in particolare i cantoni di frontiera di San Gallo e Turgovia (si veda più in basso). «Ma in Ticino la situazione è differente», ci spiega Massimo Suter, presidente di Gastroticino. «Ci sono due aspetti da considerare: da un lato il fatto che la legge così come è stata creata non funziona; dall’altro è necessario constatare che i nostri URC di riferimento si impegnano, e si impegnano anche tanto, per cercare di trovare la forza...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1