Intervista

Igor Righini: «Il PS non si fa buttare fuori facilmente, chiedete a Caprara»

Il presidente del partito bacchetta il PLR, definisce l’MPS «il sacerdote solitario della sinistra» e lancia Marina Carobbio in vista delle federali

Igor Righini: «Il PS non si fa buttare fuori facilmente, chiedete a Caprara»
Foto Archivio CdT

Igor Righini: «Il PS non si fa buttare fuori facilmente, chiedete a Caprara»

Foto Archivio CdT

L’onda lunga del successo alle elezioni cantonali non si è esaurita: il presidente del PS Igor Righini, a settimane di distanza, parla ancora dell’emozione provata domenica 7 aprile quando ha assaporato il gusto della riconferma del seggio in Consiglio di Stato. E di Manuele Bertoli dice che, visto che si appresta ad affrontare l’ultimo quadriennio, potrà lavorare in armonia sui...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1
    Domenica del Corriere

    È battaglia sul futuro della Svizzera

    Faccia a faccia tra i candidati al Consiglio degli Stati Filippo Lombardi e Battista Ghiggia - Il PPD: «Contrario all’adesione all’UE ma occorre mantenere un interscambio» - Il leghista: «L’Accordo quadro è inaccettabile»

  • 2
  • 3
    Evento UDC

    Ghiggia assente, e la cosa si nota

    Il candidato agli Stati leghista non era presente al convegno di oggi con Christoph Blocher - Piero Marchesi: «Quanto si dice sulla possibilià che abbia una domestica frontaliera è una cosa personale sua; spetta a lui dare spiegazioni» - Lui replica: «Ho già detto tutto»

  • 4
  • 5
  • 1