L’UDC chiede l’abrogazione della tassa di collegamento

parlamento

I deputati Sergio Morisoli, Paolo Pamini, Daniele Pinoja e Edo Pellegrini hanno presentato un’iniziativa parlamentare elaborata

L’UDC chiede l’abrogazione della tassa di collegamento
©CdT/Gabriele Putzu

L’UDC chiede l’abrogazione della tassa di collegamento

©CdT/Gabriele Putzu

Era nell’aria e ora è arrivata la conferma: anche l’UDC chiede l’abrogazione della tassa di collegamento, che ha recentemente incassato il via libera del Tribunale federale.

L’iniziativa, sottoscritta dai deputati Sergio Morisoli, Paolo Pamini, Daniele Pinoja e Edo Pellegrini propone in sostanza di abrogare gli articoli della Legge sui trasporti pubblici che introducono e regolano la tassa di collegamento.

Nel testo dell’atto parlamentare, i deputati democentristi ritengono che l’approccio alla mobilità motorizzata privata appare eccessivamente dirigista e vessatorio» e che il problema del traffico e dell’inquinamento vada risolto «con politiche educative ed incentivanti e non secondo il principio del chi inquina paga».

«È vero che la tassa è stata approvata dal 50,7% dei votanti», rimarcano i deputati dell’UDC, «ma in questi anni sono cambiate molte cose». In particolare, «la tassa colpisce principalmente i lavoratori residenti e solo parzialmente i lavoratori frontalieri».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1