La Lega piange il «conte zio»: «Ci ha tenuti uniti»

Lutto

Dopo lunga malattia si è spento Attilio Bignasca - Il ricordo dell’imprenditore-politico

La Lega piange il «conte zio»: «Ci ha tenuti uniti»

La Lega piange il «conte zio»: «Ci ha tenuti uniti»

Da un anno non faceva più vita pubblica a causa di una grave malattia che lo aveva colpito. Prima di ritirarsi per curarsi aveva giusto fatto in tempo a gustarsi la rielezione in Gran Consiglio, dove era stato deputato dal 1991 al 2015 e aveva deciso di rimettersi in gioco nel 2019 dopo quattro anni di pausa. Giusto il tempo di godersi la rielezione il 7 aprile di un anno fa come terzo assoluto più votato tra i leghisti. Ma quel seggio non lo ha mai occupato, per motivi di salute aveva formalmente rinunciato lo scorso dicembre. A livello cantonale è stato anche presidente del Gran Consiglio nel 2002. Attilio Bignasca, classe 1943, leghista della prima ora al fianco del fratello Giuliano, si è spento questa mattina. Nella sua carriera politica anche diversi anni a Berna nella veste di consigliere...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1