Lo strano caso di Cevio: due seggi per una candidata

elezioni 2021

Moira Medici (della lista Paese Libero), è riuscita a strappare il sindacato di quindicina all’attuale sindaco Pierluigi Martini (Alleanza Moderata) con 594 voti contro 406 - Un risultato così positivo da contare doppio in Municipio

Lo strano caso di Cevio: due seggi per una candidata
© Municipio di Cevio

Lo strano caso di Cevio: due seggi per una candidata

© Municipio di Cevio

Questa tornata elettorale ha riservato una particolare sorpresa a Cevio: Moira Medici (della lista Paese Libero), è infatti riuscita a strappare il sindacato di quindicina all’attuale sindaco Pierluigi Martini (Alleanza Moderata) con 594 voti contro 406. Ma non solo: il risultato della lista Paese Libero è talmente positivo che, con una sola candidata in corsa, ha ottenuto due seggi. E ora? Secondo l’articolo 56 della legge sull’esercizio dei diritti politici (LEDP), «se a una lista è assegnato un numero di seggi superiore a quello dei suoi candidati, i tre quinti dei proponenti della lista hanno la facoltà di completarla fino al numero di seggi che le sono stati attribuiti entro dieci giorni dalla pubblicazione dei risultati». Insomma, spetterà a Moira Medici e ai proponenti della lista, se possibile, trovare qualcuno disposto ad entrare in Municipio per occupare il secondo seggio conquistato. Poi, sempre secondo la LEPD, «la pubblicazione delle proposte e la proclamazione degli eletti è effettuata (...) dal Municipio». Nel caso in cui non dovesse trovare qualcuno disposto a entrare nell’Esecutivo, «per i seggi ancora vacanti è indetta un’elezione complementare da parte del Municipio».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1

    Il Cantone tende una mano a chi è sprovvisto di terrazza

    pandemia

    I bar e i ristoranti che non hanno potuto beneficiare dell’apertura esterna avranno diritto a un sostegno supplementare - Lo ha deciso il Consiglio di Stato approvando una richiesta di GastroTicino - Suter: «L’allentamento del 19 aprile è stato discriminatorio»

  • 2
  • 3
  • 4

    La Giustizia e diritti scrive di nuovo a Rouiller

    Gran Consiglio

    La Commissione ha trasmesso all’ex presidente del Tribunale federale una serie di «quesiti tecnico giuridici» riguardo all’elezione dei procuratori e i relativi preavvisi del Consiglio della magistratura, nonché sull’organizzazione interna del Ministero pubblico

  • 5

    Cassa pensioni del Cantone «Preoccupazioni legittime

    il caso

    La politica prende posizione dopo la lettera inviata dall’organo di vigilanza all’IPCT – Sabrina Aldi: «l dubbi restano» Ivo Durisch: «Lo Stato deve fare la sua parte» – Sergio Morisoli: «Intervenire con un primo pacchetto da 200 milioni è assurdo»

  • 1
  • 1