Marco Chiesa: «La politica del buonsenso per parlare a tutti i ticinesi»

L’intervista

Il deputato dell’UDC è pronto alla volata verso il Consiglio degli Stati di domenica 17 novembre

Marco Chiesa: «La politica del buonsenso per parlare a tutti i ticinesi»
© CdT/Gabriele Putzu

Marco Chiesa: «La politica del buonsenso per parlare a tutti i ticinesi»

© CdT/Gabriele Putzu

Con Marco Chiesa termina la serie delle nostre interviste dedicate ai quattro candidati al Consiglio degli Stati. Il deputato dell’UDC di presenta così: «Non mi nascondo ma dialogo».

Secondo classificato al primo turno. Quanto è rimasto sorpreso di questo risultato?«In questa campagna ho sentito molto affetto nei miei confronti, ma non immaginavo di poter raggiungere il risultato ottenuto il 20 ottobre. Ora cercherò di cogliere al meglio l’opportunità che mi è data per portare alla Camera dei cantoni alcuni dei temi che stanno a cuore ai ticinesi: una Svizzera libera e indipendente, il sostegno al ceto medio, la difesa dei lavoratori residenti».

La grande domanda per lei è se ha già raggiunto il massimo dei suoi potenziali voti o se ha ancora margine di crescita e di quanto?«C’è poco da inventare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1

    Scuola, si torna in classe

    ticino

    Il Consiglio di Stato ha deciso che dal 31 agosto le lezioni saranno in presenza - Mascherina sconsigliata per asilo ed elementari, facoltativa per medie e superiori - Merlani: «La metà dei nuovi contagi dopo un viaggio all’estero»

  • 2

    Espulsioni obbligatorie, il Ticino è sotto la media nazionale

    giustizia

    Lo scorso anno in Svizzera quelle previste dal Codice penale sono state pronunciate nel 57,5% dei casi - A Sud delle Alpi questo avviene in poco più della metà delle condanne inflitte agli stranieri – Ma le cifre non convincono i procuratori

  • 3
  • 4
  • 5

    Frontalieri, «l’accordo può essere disdetto»

    fiscalità

    Lo stabilisce il parere legale commissionato dal Consiglio di Stato all’Università di Lucerna – Un’uscita unilaterale dall’intesa è possibile ma andrebbe accompagnata da una rescissione parziale della Convenzione sulla doppia imposizione – Le conclusioni sono state inviate al Consiglio federale

  • 1
  • 1