Partiti, il Cantone in versione postino

La Commissione Costituzioni e diritti politici sta valutando la possibilità che in futuro lo Stato invii a tutti i fuochi i programmi allestiti dalle forze politiche

Partiti, il Cantone in versione postino

Partiti, il Cantone in versione postino

BELLINZONA - In futuro il Cantone potrebbe sostenere indirettamente le campagne elettorali dei partiti. Come? La Commissione Costituzione e diritti politici sta esaminando la possibilità che lo Stato – in vista del rinnovo dei poteri cantonali – invii a tutti i fuochi i programmi messi a punto dalle forze politiche. Il tutto assumendosene i costi. «Su questa variante in Commissione c'è apertura» conferma Tamara Merlo (Verdi), incaricata di allestire il rapporto commissionale: «Si tratterebbe di delegare al Cantone l'invio a tutti i fuochi della documentazione elaborata dai partiti, come ad esempio la presentazione dei rispettivi candidati». La relatrice avanza infine un'altra possibilità: «Un'alternativa potrebbe invece portare al sito dell'Amministrazione cantonale, dove riservare apposite pagine per la propaganda elettorale e di voto di tutte le formazioni». In Commissione non convincono invece gli spazi d'affissione gratuiti messi a disposizione dei partiti nei Comuni; una proposta caldeggiata da un'iniziativa parlamentare di Massimiliano Ay (PC).

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica