Primo sì per il salario minimo

Commissione

Fumata bianca da parte della Gestione: sottoscritto il rapporto che prevede inizialmente una forchetta compresa tra 19 e 19.50 franchi

Primo sì per il salario minimo
©CdT/Archivio

Primo sì per il salario minimo

©CdT/Archivio

Salario minimo approvato dalla Commissione della Gestione. Come riporta «laRegione», è stato sottoscritto il rapporto di maggioranza dei relatori Michele Guerra (Lega), Ivo Dürisch (PS), Fiorenzo Dadò (PPD) e Samantha Bourgoin (Verdi). Non hanno invece firmato i commissari del PLR, che decideranno se presentare un rapporto di minoranza. La maggioranza, secondo il foglio bellinzonese, proporrebbe «una prima forchetta compresa tra 19 e 19.50 franchi per i primi due anni a decorrere dal 2021, per poi passare a una forchetta tra 19.50 e 20 franchi. Prima di passare a una terza forchetta di 19.75-20.25 franchi, il Governo sottoporrà al Parlamento una valutazione dell’impatto del salario minimo sul mercato del lavoro». In caso di effetti negativi, il Gran Consiglio potrebbe decidere di mantenere per un altro anno la forchetta 19.50-20 franchi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1