«Pronti a stringere un patto di Paese»

Finanze cantonali

La Gestione ha firmato il rapporto sul Preventivo 2021 - Viene chiesto al Governo di presentare un aggiornamento entro fine giugno che contenga misure che tendano al raggiungimenti di un autofinanziamento non negativo

«Pronti a stringere un patto di Paese»
Il Gran Consiglio si pronuncerà sul Preventivo nel corso della sessione prevista a metà mese.

«Pronti a stringere un patto di Paese»

Il Gran Consiglio si pronuncerà sul Preventivo nel corso della sessione prevista a metà mese.

Da quando il Consiglio di Stato ha presentato a metà settembre il Preconsuntivo 2020 (in rosso di 269,5 milioni) e ad inizio ottobre il Preventivo 2021 (con un disavanzo d’esercizio previsto di 230,7 milioni), la politica ticinese ha iniziato a interrogarsi su come affrontare il delicato momento delle finanze cantonali dettato dalla crisi del coronavirus. Al momento ancora non è chiara quale sarà la direzione che il Governo intende prendere, ma una prima indicazione è giunta ieri dalla Commissione gestione e finanze del Gran Consiglio che ha firmato il rapporto sul Preventivo 2021 che verrà dunque discusso a metà mese in Parlamento.

Nel rapporto la Gestione chiede, in sostanza, di sostenere il messaggio governativo. Allo stesso tempo, però, all’articolo 2 del relativo decreto legislativo pone...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1