Pronzini, l’immunità resta

Legislativo

Il Gran Consiglio ha deciso di mantenere l’immunità per il deputato dell’MPS, denunciato dall’Associazione bellinzonese per l’assistenza e cura a domicilio

Pronzini, l’immunità resta
La sala del Parlamento a Palazzo delle Orsoline. (Foto Reguzzi)

Pronzini, l’immunità resta

La sala del Parlamento a Palazzo delle Orsoline. (Foto Reguzzi)

BELLINZONA - Dando seguito alle indicazioni dell’Ufficio presidenziale, lunedì pomeriggio il Gran Consiglio - con 49 voti favorevoli, 31 contrari e 2 astenuti - ha deciso di non revocare l’immunità parlamentare a Matteo Pronzini (MPS). Quest’ultimo era stato denunciato dal direttore Roberto Mora dell’Associazione bellinzonese per l’assistenza e cura a domicilio (ABAD) con riferimento a espressioni da questi ritenute lesive dell’onore contenute nelle interrogazioni presentate dal deputato dell’MPS. Pronzini è stato invitato a lasciare l’aula durante il voto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1