«Pubblicità fuorviante»: nove ex-pp chiedono di annullare la votazione

misure di polizia

Patrocinati da Paolo Bernasconi, gli ex magistrati ricorrono contro la votazione popolare federale del 13 giugno

«Pubblicità fuorviante»: nove ex-pp chiedono di annullare la votazione

«Pubblicità fuorviante»: nove ex-pp chiedono di annullare la votazione

«Questa votazione non s’ha da fare». A dirlo sono gli ex-PG Bruno Balestra e John Noseda, unitamente agli ex-procuratori Mario Branda, Luca Maghetti, Marco Mona (aveva esercitato nel Canton Zurigo), Luigi Mattei, Pietro Simona, Emanuele Stauffer e Paolo Bernasconi, che funge anche da patrocinatore. I nove ex-magistrati hanno presentato ricorso contro la votazione popolare federale del 13 giugno sulle misure preventive di polizia per la lotta al terrorismo, contestando la presenza di «chiare e manifeste irregolarità riguardanti la procedura».

Rimproverano alle autorità federali e cantonali di aver veicolato, mediante l’opuscolo informativo, «false informazioni che risultano compromissive e lesive del diritto costituzionale a tutela della libera formazione dell’opinione». Irregolarità tali,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1

    Tripartita, è scontro sul futuro

    cantone

    A sei mesi dall’applicazione della legge sul salario minimo la Commissione si spacca in due - Per una parte del gremio consultivo, la propria missione va ripensata – A dividere i sindacati e il padronato è la possibilità di continuare a proporre contratti normali di lavoro

  • 2

    Il PLR torna in presenza e lancia l’offensiva

    politica

    Il comitato cantonale riunito a Gordola programma il rilancio del cantone dopo la pandemia - Tra le priorità ci sono il mercato del lavoro, la formazione, ma anche l’ambiente - Il presidente Alessandro Speziali: «Serve il coraggio politico di profilarsi, i nostri intenti devono sfociare in proposte concrete»

  • 3

    Migliorano un po’ le finanze del Cantone

    conti

    Le cifre del preconsuntivo indicano un disavanzo di 175,5 milioni di franchi a fronte de 230,7 milioni previsti - In base all’andamento, l’autofinanziamento negativo si stima potrà essere annullato

  • 4

    Scuola uno, pandemia zero

    cantone

    Malgrado le restrizioni sanitarie l’anno scolastico ticinese si è svolto interamente in presenza - Bertoli: «Una straordinaria normalità raggiunta con lo sforzo di tutti» - Berger: «Abbiamo garantito il mandato formativo ed educativo» - Ora si guarda al rientro

  • 5
  • 1
  • 1