«Riget e Sirica sono giovani ma non è un salto nel buio»

l’intervista

Ecco cosa pensa il già consigliere di Stato socialista Pietro Martinelli della nuova coppia eletta alla guida del Partito socialista

«Riget e Sirica sono giovani ma non è un salto nel buio»

«Riget e Sirica sono giovani ma non è un salto nel buio»

La nomina di due giovani copresidenti, Laura Riget e Fabrizio Sirica, riposiziona e rilancia il Partito socialista. Ma per andare dove e a fare cosa? Il Corriere del Ticino lo ha chiesto a un vecchio lupo di mare della politica, il già consigliere di Stato socialista Pietro Martinelli che legge il momento politico, pone qualche obiezione sugli slogan, ma vede una coppia sinceramente entusiasta.

I nuovi copresidenti del PS (54 anni in due) sono troppo giovani per condurre il partito? «Anche se la loro presentazione era forse ancora un po’ troppo a base di slogan, il loro impegno sembrava assolutamente sincero. Così come sembravano coscienti che la scelta di accettare quella carica richiedeva coraggio, determinazione e simpatia umana. È stata la percezione di questi sentimenti (accanto ai 54 anni...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1