Rimborsi spese, è già scontro

I cinque scenari elaborati dalla Sottocommissione finanze non convincono la Gestione

Rimborsi spese, è già scontro

Rimborsi spese, è già scontro

BELLINZONA - Discussione doveva essere e discussione c'è stata. In merito ai rimborsi spese dei consiglieri di Stato la soluzione messa sul tavolo dalla Sottocommissione finanze - anticipata dal Corriere del Ticino - non ha convinto la Gestione.

Sui cinque scenari per l'eventuale restituzione delle indennità percepite senza una chiara base legale i giudizi sono stati contrastanti. Il PS ha già annunciato un rapporto di minoranza in cui punta allo scenario più estremo, con cui le lacune verrebbero fatte risalire dal 2011. Ma anche tra PPD e Lega c'è chi parla di soluzione light. "Noi abbiamo messo tutti gli elementi sul tavolo, ma la decisione finale spetta alla Gestione" ha precisato il coordinatore della Sottocommissione Fabio Bacchetta-Cattori. "Da un lato invitiamo a non promuovere una causa civile, ma dall'altro sulla necessità di un rimborso non ci piove". Ora sarà chiesto il parere del Governo e poi il dossier dovrebbe essere discusso in Gran Consiglio a dicembre. Non è però ancora chiaro quale proposta sarà sottoposta al plenum.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1