Consiglio di Stato

Scuole private sotto esame ogni 4 anni

Le autorizzazioni ad esercitare, oggi indeterminate, dovranno in futuro essere concesse ogni 4 anni

Scuole private sotto esame ogni 4 anni
Archivio CdT.

Scuole private sotto esame ogni 4 anni

Archivio CdT.

BELLINZONA - Scuole private, si cambia. D’ora in avanti l’autorizzazione all’apertura e all’esercizio delle scuole private ticinesi sarà a tempo determinato. In sostanza, ogni quattro anni, questi istituti dovranno chiedere l’autorizzazione al Cantone per poter continuare ad esercitare. Il Consiglio di Stato ha infatti approvato oggi una modifica del regolamento della delle della scuola che introduce questo principio, «con l’unico obiettivo di garantire la loro qualità». Si ricordi, in questo senso, il caso dell’Istituto Fogazzaro di Breganzona, che era finito nel mirino del DECS in seguito a dei servizi giornalistici che gettavano ombre sull’operato della scuola media superiore privata: la tesi era che la Fogazzaro instradasse verso il liceo Papi di Pomigliano d’Arco, nel Napoletano, gli studenti che dovevano sostenere l’esame di maturità italiana, e che questo liceo fosse in realtà un «diplomificio».

«Il passaggio dall’autorizzazione a tempo indeterminato a quella a tempo determinato - spiega il DECS nel comunicato - permette di affiancare all’ordinaria vigilanza anche un processo di accreditamento a scadenze regolari. Le autorizzazioni attualmente in essere - precisa il DECS - scadranno tra il 31 luglio 2020 e il 31 luglio 2022.

«Il Consiglio di Stato - conclude la nota - auspica che il Gran Consiglio approvi presto il già menzionato messaggio n. 7628, che aggiorna le basi legali inerenti all’autorizzazione all’apertura e all’esercizio delle scuole private a tutela del loro buon nome e di questa componente della scuola ticinese»

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1