Intesa

Si torna a dialogare tra EOC e Cardiocentro

Venerdì mattina le due parti si sono sedute per la prima volta attorno al «tavolo strategico» definito lo scorso maggio

Si torna a dialogare tra EOC e Cardiocentro
L’entrata del Cordiocentro (Foto Reguzzi).

Si torna a dialogare tra EOC e Cardiocentro

L’entrata del Cordiocentro (Foto Reguzzi).

LUGANO - Si torna a dialogare tra la Fondazione cardiocentro ticino (FCCT) e l’Ente ospedaliero cantonale. Era stato promesso e annunciato lo scorso maggio alla presenza del Consiglio di Stato, e oggi le due parti si sono sedute per la prima volta attorno al «tavolo strategico». L’otto maggio infatti, le due parti avevano promesso di «trovare una soluzione entro la fine dell’estate».

«Nel corso della riunione - si legge nella nota stampa - in un clima sereno e costruttivo si è dapprima discusso dei contenuti del primo rapporto del "tavolo tecnico", che vede tra i suoi partecipanti i vertici medici e amministrativi delle due istituzioni e nel ruolo di facilitatore il rettore dell'Università della Svizzera Italiana Prof. Boas Erez. Le delegazioni hanno espresso unanime apprezzamento per il lavoro svolto e hanno condiviso nella sostanza le proposte contenute nel documento. EOC e Cardiocentro hanno quindi dato il via libera alla prosecuzione dei lavori del gremio. Nella seconda parte dell'incontro le due delegazioni hanno cominciato il negoziato sui punti più strettamente legati alla governance del futuro Istituto».

Le parti, precisa infine il comunicato congiunto di EOC e FCCT, torneranno a riunirsi nel mese di luglio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1