“Strade sicure”: tre nuovi spot radio per sensibilizzare i conducenti

Il progetto presentato da Dipartimento delle istituzioni si inserisce nell'ambito della campagna di prevenzione "Distratti mai!"

“Strade sicure”: tre nuovi spot radio per sensibilizzare i conducenti

“Strade sicure”: tre nuovi spot radio per sensibilizzare i conducenti

BELLINZONA - Sono in onda tre nuovi spot radio legati alla campagna di prevenzione "Distratti mai!" del progetto "Strade sicure". A presentarli sono il Dipartimento delle istituzioni e la polizia cantonale, in collaborazione con le polizie comunali. L'obiettivo è di sensibilizzare gli utenti della strada sui rischi legati all'utilizzo errato dei telefonini alla guida e invertire la tendenza attuale che evidenzia purtroppo una costante crescita degli incidenti provocati da distrazione.

L'utilizzo scorretto dello smartphone è spesso la causa di incidenti, così come confermato dalle statistiche della polizia cantonale, che indicano nell'uso del telefonino una delle prime cause di violazione del codice stradale insieme alla velocità e all'alcool.

A titolo informativo, nel 2016 sulle strade ticinesi sono stati constatati 611 incidenti causati dalla disattenzione del conducente alla guida del mezzo di trasporto o dal pedone. Sempre secondo le statistiche della Polizia cantonale, nel 2016 sono state multate 3'649 persone per l'impiego di un telefonino senza il dispositivo mani libere. Le statistiche del 2017 saranno disponibili nei prossimi mesi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 2
    Elezioni cantonali

    Franco Denti passa all’UDC

    Il presidente dell’Ordine dei medici figurerà sulla lista democentrista per la corsa al Gran Consiglio

  • 3
    Lavoro

    Salari, negozi e donne: le battaglie di UNIA

    Il sindacato pianifica le azioni per il 2019 tra legge sui negozi e salario minimo - Enrico Borelli: «La soglia proposta dal Governo è inaccettabile, questo è dumping di Stato»

  • 4
    Edilizia

    Arriva la sentinella dei cantieri

    Ge.Co è l’innovativa app che permette di coordinare i controlli dell’ispettorato e migliorare lo scambio di informazioni tra gli addetti ai lavori

  • 5
    Argo 1

    La CPI consegna il rapporto al Consiglio di Stato

    In una nota la Commissione parlamentare d’inchiesta spiega che è sua intenzione «proporre all’Ufficio presidenziale la discussione del rapporto durante la tornata parlamentare del 18 febbraio»