“Sul Cardiocentro il Governo ha assolto il proprio compito”

Claudio Zali precisa il ruolo dell'Esecutivo nel quadro delle trattative tra l'istituto del cuore e l'EOC

“Sul Cardiocentro il Governo ha assolto il proprio compito”

“Sul Cardiocentro il Governo ha assolto il proprio compito”

BELLINZONA - «Il Governo non negozia alcuna deroga allo scioglimento della convenzione con la Fondazione del Cardiocentro, ma su richiesta delle parti ha avanzato una proposta di compromesso. Con questo il Consiglio di Stato ritiene di aver assolto il proprio ruolo nella vertenza". Così il presidente dell'Esecutivo Claudio Zali lunedì pomeriggio ha replicato alle domande di Matteo Pronzini (MPS) in merito alle trattative in corso per l'integrazione dell'istituto del cuore all'interno dell'EOC.

In particolare Pronzini chiedeva che il Gran Consiglio potesse inserirsi nel dibattito, ritenendo necessario dare un mandato al Governo sulla questione. E in tal senso Zali ha ricordato a Pronzini di avere la facoltà di sottoporre il dossier al plenum. Detto fatto, il deputato ha fatto richiesta per una discussione generale in aula. Tutti i capigruppo, però, hanno bocciato la proposta, condividendo la necessità di approfondire i documenti sul tavolo prima di affrontare la discussione nei prossimi mesi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1