«Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

Caso Argo1

Il procuratore generale Andrea Pagani sottolinea le carenze alle base del mandato alla società di sicurezza, ma spiega le ragioni dei decreti d’abbandono per Blotti, Scheurer, Sansonetti e Grillo

 «Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»
(foto Zocchetti)

«Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

(foto Zocchetti)

 «Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

«Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

 «Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

«Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

 «Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

«Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

 «Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

«Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

 «Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

«Superficialità, approssimazione e necessità di risparmiare»

Nessun reato di natura corruttiva (accettazione o concessione di vantaggi) e nessuna infedeltà nella gestione pubblica da parte degli alti funzionari. Il procuratore generale Andrea Pagani, in una conferenza stampa molto attesa, ha spiegato punto per punto le motivazioni che lo hanno spinto a firmare quattro decreti d’abbandono nel quadro dei risvolti istituzionali del caso Argo1....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 2

    L’eredità di un peso massimo

    Dopo il voto

    Con l’uscita di scena di Filippo Lombardi il Ticino perde il suo rappresentante più influente a Berna – Il lavoro di lobbying per il cantone e una carriera caratterizzata da una spiccata vocazione internazionale – Il nuovo gruppo «Centro» dovrà fare a meno di lui

  • 3
  • 4

    «Filippo Lombardi resti a disposizione del Ticino»

    Politica

    Il PPD si augura che il consigliere agli Stati uscente «prosegua in altre forme il suo generoso impegno» e promette una riflessione sulle «future forme di collaborazione con gli altri partiti di centro»

  • 5

    «Se il PPD continua da solo, avrà problemi»

    Elezioni federali

    Il presidente Fiorenzo Dadò non cela la preoccupazione e anche per Fabio Regazzi il partito deve fare un’attenta valutazione - Estromesso per una manciata di voti, Lombardi conferma: «Nessun riconteggio» - I passaggi più significativi della giornata PPD

  • 1
  • 1