Famiglia

Un sostegno per chi ha parenti malati

Il gruppo PPD presenta un atto parlamentare in cui chiede una modifica della Legge sull’ordinamento degli impiegati dello Stato e dei docenti affinché sia possibile concedere congedi straordinari in caso di situazioni gravi che riguardano congiunti stretti

Un sostegno per chi ha parenti malati
(Archivio CdT)

Un sostegno per chi ha parenti malati

(Archivio CdT)

In caso di situazioni gravi che riguardino congiunti stretti, dovrebbe essere possibile concedere congedi straordinari. È quanto chiedono con un’iniziativa parlamentare generica i deputati PPD Lorenzo Jelmini, Giorgio Fonio, Maurizio Agustoni e Luca Pagani. E questo allo scopo di consentire concretamente alla famiglia che si trova confrontata con una situazione difficile, come per esempio la malattia di un figlio, di poter gestire adeguatamente il momento più acuto di quella situazione. I firmatari chiedono per questo una modifica della Legge sull’ordinamento degli impiegati dello Stato e dei docenti (LORD).

L’iniziativa prende le mosse da un caso concreto, descritto nel testo: «Una famiglia, con due figli in tenera età, si è trovata confrontata con una brutta malattia che ha colpito uno dei due bambini. Senza alcun preavviso i genitori sono stati chiamati a portare il bambino presso una struttura sanitaria che ha sede oltre Gottardo per sottoporre il figlio ad una urgente e delicata operazione chirurgica. In quei giorni si è resa necessaria la presa a carico dell’altro figlio da parte di una parente che lavora presso l’Amministrazione cantonale. Si è trattato di pochi giorni necessari per permettere ai genitori di stare vicino al piccolo durante l’operazione e le ore subito successive in cui il bambino si trovava in terapia intensiva».

La LORD ora concede un congedo pagato per «malattia grave del coniuge, del partner registrato, dei figli, della madre e del padre, previa presentazione di un certificato medico, massimo 10 giorni lavorativi all’anno». Non è invece prevista la tipologia descritta nell’esempio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1