Manifestazioni

Pronta a scattare la ventinovesima Maratona

La tre giorni di spettacoli proposti da compagnie amatoriali affiancate da professionisti tornerà ad animare dal 22 al 24 marzo il Teatro di Locarno

Pronta a scattare la ventinovesima Maratona
Sarà il Teatro di Locarno, come di consueto, ad ospitare la Maratona teatrale della Svizzera italiana. (Foto Reguzzi)

Pronta a scattare la ventinovesima Maratona

Sarà il Teatro di Locarno, come di consueto, ad ospitare la Maratona teatrale della Svizzera italiana. (Foto Reguzzi)

Pronta a scattare la ventinovesima Maratona
Il comitato organizzativo. Da sinistra: Margherita Albrecht, Roberto Marcollo, Giovannella Canevascini, Fiorenzo Gianinazzi, Neda Regolatti, Luciano Gasparini e Alessandra Zerbola.

Pronta a scattare la ventinovesima Maratona

Il comitato organizzativo. Da sinistra: Margherita Albrecht, Roberto Marcollo, Giovannella Canevascini, Fiorenzo Gianinazzi, Neda Regolatti, Luciano Gasparini e Alessandra Zerbola.

LOCARNO – «È una storia di successo», come sottolineano i suoi promotori, quella della «Maratona teatrale della Svizzera italiana», che da ormai 29 anni anima la primavera sulle rive del Verbano con una «ricchissima sequenza» di commedie brillanti, dialettali, aspre, filosofiche, drammi e prime assolute. Sul palco del Teatro di Locarno dal 22 al 24 marzo si alterneranno compagnie amatoriali provenienti da tutto il Ticino e dal Grigioni italiano affiancate da colleghi professionisti. Per un totale di otto spettacoli di qualità, come ribadisce presentando il cartellone 2019 il comitato organizzativo, composto da Margherita Albrecht, Roberto Marcollo, Giovannella Canevascini, Fiorenzo Gianinazzi, Neda Regolatti, Luciano Gasparini e Alessandra Zerbola. Formula che vince non si cambia, dunque, ma si arricchisce di novità: «Per vivacizzare questa edizione – annunciano i promotori – abbiamo pensato di introdurre una lotteria, con numerosi premi». I biglietti potranno essere acquistati alla cassa del Teatro durante la manifestazione al prezzo di 1 franco e l’estrazione avrà luogo domenica 24 marzo, nell’ambito della cerimonia di chiusura. Ma andiamo con ordine.

Venerdì 22 la rassegna, come di consueto, si aprirà alle 18 con una piccola cerimonia di inaugurazione nella Sala del consiglio comunale a Locarno. Alle 20 ci si sposterà al Kursaal per dare il via alla Maratona vera e propria: ai posti di partenza ci sarà il duo Fourés-Rougier di Bellinzona con la pièce «Scorci di coppia». Mentre, alle 21.30, il Teatro delle contrade di Losone proporrà «Babilonia», commedia brillante scritta e diretta da Fabrizio Pestilli. Sabato 23 marzo alle 14.15 sarà la volta del collettivo L’é mai trop tardi ATTE di Lugano, che porterà in scena la commedia dialettale «La cumunità dal gatt», scritta e diretta da Andreina Gabella-Foglia. Alle 16 il palco del Kursaal accoglierà il debutto di Oltretutto Teatro di Locarno. Diretta da Laura Rullo, la compagnia metterà in scena la commedia aspra e ironica «Fuorigioco» di Lisa Nur Sultan. Seguirà, alle 17.45, la rappresentazione della tragicommedia di Eric Emmanuel Schmitt «L’hotel dei due mondi» da parte del collettivo Siparios di Roveredo, diretto da Gerry Mottis. Infine, alle 21, la compagnia Pulcinella del Gambarogno presenterà «Rumori fuori scena» di Michael Frayn. Firma l’adattamento e la regia della commedia Gabriele Grassi. Domenica 24 marzo alle 15 I Blackout di Lugano presenteranno «Ho una figlia bellissima», commedia brillante di Valerio Piramo, diretta e adattata da Theo I. Boletis. A chiudere la maratona, alle 17.30, saranno i Girondini di Lugano con il dramma «L’allegoria del tempo» di Ermanno Carsana diretto da Fausto Testoni. Alle 19 cerimonia di chiusura. Biglietti e abbonamenti: 091/759.76.60. Ulteriori informazioni sul sito www.maratona-teatrale-si.ch (dove verranno pubblicati anche i numeri vincenti della lotteria).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1