«Pronti ad accelerare ma servono le garanzie»

vaccinazione

Il farmacista cantonale spiega a quali condizioni il Ticino è disposto ad allungare il passo attingendo dalle dosi accantonate - Zanini: «Da sole le raccomandazioni non bastano»

 «Pronti ad accelerare ma servono le garanzie»
Nuovo passo nella campagna vaccinale: da ieri sono aperte le iscrizioni per il personale sanitario. © cdt/gabriele putzu

«Pronti ad accelerare ma servono le garanzie»

Nuovo passo nella campagna vaccinale: da ieri sono aperte le iscrizioni per il personale sanitario. © cdt/gabriele putzu

La campagna vaccinale compie un ulteriore passo avanti: dopo gli over 65, da lunedì si inizierà anche con il personale sanitario. «Le forniture di vaccino annunciate per le prossime settimane consentono infatti di estendere le iscrizioni alla nuova categoria», si legge nella nota stampa inviata ieri ai media dalle autorità cantonali. «In tutto parliamo di circa 12 mila persone», spiega il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini.

Le due modalità

Per questa categoria la vaccinazione avverrà in due modalità: «Il personale che lavora nelle strutture ospedaliere sarà vaccinato direttamente sul posto già a partire da lunedì 19 aprile. In vista di questa data gli ospedali e le cliniche si stanno occupando di raccogliere l’adesione dei propri collaboratori. Mentre tutti gli altri operatori sanitari...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1