Quando Sigirino è come New York: «Gli hacker non fanno distinzioni»

attacchi informatici

Gli atti criminali nella Rete sono in netto aumento e la Svizzera non può dirsi al sicuro: colpite aziende ma anche amministrazioni pubbliche - Alessandro Trivillini: «Chi paga un riscatto finisce su una sorta di lista: la prevenzione è la chiave per evitare guai»

Quando Sigirino è come New York: «Gli hacker non fanno distinzioni»
© CdT/Archivio

Quando Sigirino è come New York: «Gli hacker non fanno distinzioni»

© CdT/Archivio

Gli attacchi informatici alle aziende svizzere sono aumentati in maniera esponenziale. Se ne contano ben 2.694 nell’ultimo anno, e a questi vanno aggiunti quelli in cui è stato pagato un riscatto. «Sono in aumento, assolutamente», conferma Alessandro Trivilini, responsabile del servizio informatico forense della SUPSI. Come si spiega? «Le variabili ai bordi sono estremamente dinamiche e in crescita costante: più tecnologia, più connessioni, più dati. E, di riflesso, una accresciuta attenzione da parte di chi sfrutta la tecnologia per delinquere per cercare di impossessarsi di dati sensibili da poter mettere sotto ricatto. Istantaneamente o nel tempo. Il prossimo decennio parla digitale in tutti i contesti e ogni volta che un nuovo dispositivo si connette alla rete diventa un potenziale bersaglio»....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Una mostra per ricordare la tragedia della Nitrum

    Bodio

    Cento anni fa una tremenda esplosione distrusse la fabbrica causando morte e distruzione - Fotografie e documenti dell’epoca si potranno ammirare nella sala multiuso del Comune dal 16 dicembre al 20 gennaio

  • 2

    Anche nel 2022 niente carnevale a Tesserete

    luganese

    Il Municipio di Capriasca e il comitato dell’Associazione Carnevale di Tesserete «Or Penagin» hanno deciso di comune accordo di rinunciare anche quest’anno agli storici festeggiamenti

  • 3
  • 4

    Riparato il buco, la riapertura della pista di Chiasso non è lontana

    Sport e tempo libero

    La struttura del ghiaccio potrebbe essere di nuovo agibile in tempi più brevi rispetto a quanto temuto – I tecnici stanno sanando il problema della fuoriuscita di CO2 dall’impianto di refrigerazione – Buone notizie per le società sportive cittadine che hanno dovuto migrare

  • 5

    «Over 65, prenotatevi subito per la dose di richiamo»

    PANDEMIA

    A breve, la possibilità di iscriversi alla somministrazione del booster verrà estesa anche all’insieme della popolazione vaccinata da oltre sei mesi – È quindi determinante che le persone di 65 anni o più che desiderano ricevere il richiamo non attendano oltre e si annuncino

  • 1
  • 1