Riapertura delle scuole postobbligatorie in Ticino

Pandemia

Il Consiglio di Stato segue le decisioni di Berna: apertura fissata per l’8 giugno, ma l’insegnamento a distanza negli istituti pubblici prosegue fino al 19 giugno - Previsto almeno un incontro in sede

 Riapertura delle scuole postobbligatorie in Ticino
©Shutterstock

Riapertura delle scuole postobbligatorie in Ticino

©Shutterstock

Il Consiglio di Stato, vista la modifica odierna dell’ordinanza 2 COVID-19 decisa dal Consiglio federale, sentito lo Stato maggiore cantonale di condotta (SMCC) e d’intesa con il medico cantonale, ha deciso di confermare la riapertura delle scuole postobbligatorie pubbliche e private a partire dall’8 giugno.

Nelle direttive sul tema relative alle scuole pubbliche delegate al Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) si precisa tuttavia che, considerata la data di chiusura dell’anno scolastico fissata al 19 giugno 2020, la riapertura delle scuole medie superiori e delle scuole professionali pubbliche avverrà in forma parziale seguendo i seguenti criteri:

- l’insegnamento a distanza prosegue sino al 19 giugno;

- tra l’8 e il 19 giugno è da prevedere almeno un incontro in sede per ogni classe, della durata definita in base al flusso degli allievi che frequentano l’istituto scolastico, con il docente di classe e altri docenti per una prima valutazione sull’insegnamento a distanza, nonché per la pianificazione estiva e la ripresa delle lezioni a settembre. Ogni incontro si terrà in aula, aula magna, palestra o all’aperto secondo le modalità previste dalle direzioni dei singoli istituti e nel rispetto dei piani di protezione della salute;

- le direzioni di istituto, sentite le sezioni DECS di riferimento, possono prevedere deroghe per aumentare o eccezionalmente ridurre i momenti di presenza in sede, in particolare là dove fossero già previsti incontri formativi in aula o procedure di qualificazione;

- le direzioni di istituto sono tenute a informare entro mercoledì 3 giugno gli allievi e le allieve sulle disposizioni previste dall’8 al 19 giugno, sulle date stabilite per i momenti di presenza a scuola e sulle indicazioni inerenti all’igiene e alla protezione personale

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    «È omicidio colposo, va scarcerato»

    IL PROCESSO

    La difesa contesta il pesante atto d’accusa di assassinio nei confronti del 32.enne alla sbarra per il delitto di Muralto - «Ha provocato la morte della sua partner, ma non voleva ucciderla»

  • 2

    Moratoria sulla libera circolazione, Berna dice «no» a Marco Chiesa

    FRONTALIERI

    A detta di Karin Keller-Sutter, non siamo di fronte a un grave perturbamento del mercato del lavoro tale da giustificare la convocazione urgente del Comitato misto Svizzera-Ue – «Il Ticino è vittima del suo successo»: sviluppo economico e piccolo mercato del lavoro

  • 3

    Addio a «livelli A e B» in terza media, cosa ne pensate?

    SCUOLA

    È la domanda che il DECS pone agli attori che operano all’interno della scuola media e superiore, ma anche ad attori amministrativi, politici, associativi e ai genitori, mettendo in consultazione la sua proposta di superamento dei corsi A e B in matematica e tedesco – C’è tempo fino al 23 dicembre per esprimersi

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1