Salario minimo, le reazioni dei partiti

Verdi

L’assemblea di ieri chiede al gruppo parlamentare di correggere la rotta e vincolare l’entrata in vigore della misura - Ivo Durisch: «Sosterremo questo passo» - Michele Guerra: «Sarebbe stato meglio formularlo prima» - Fiorenzo Dadò: «Capisco il passo per il quieto vivere degli ecologisti»

Salario minimo, le reazioni dei partiti
© CdT/Archivio

Salario minimo, le reazioni dei partiti

© CdT/Archivio

Dall’assemblea dei Verdi è emerso un chiaro segnale: l’intesa raggiunta in Gestione sul salario minimo va migliorata e, soprattutto, occorre trovare un nuovo accordo affinché la misura entri obbligatoriamente in vigore entro la fine del 2024.

Un correttivo questo che non mancherà di far discutere martedì quando i commissari torneranno a riunirsi in Gestione. Ma quali sono state...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1