Scossone in Magistratura: il rimprovero della Commissione

Il caso

L’organo da cui dovrà ora passare, prima di essere trattata dal Gran Consiglio, l’eventuale bocciatura di cinque procuratori pubblici «stigmtizza l’ennesima fuga di notizie»

Scossone in Magistratura: il rimprovero della Commissione
© CdT/ Chiara Zocchetti

Scossone in Magistratura: il rimprovero della Commissione

© CdT/ Chiara Zocchetti

Dopo la notizia uscita venerdì sera che vede cinque procuratori pubblici «bocciati» dal Consiglio della Magistratura, la Commissione giustizia e diritti, che dovrà trattare l’incarto prima che approdi sui banchi del Gran Consiglio, si è riunita ieri, sotto la presidenza di Luca Pagani e alla presenza di Norman Gobbi, per affrontare in prima istanza la questione.

Chiesti i dettagli al Consiglio della Magistratura

«La Commissione ha preso atto delle notizie apparse sui media nei giorni scorsi relativamente ai concorsi 3-8/2020 - si legge in una nota cantonale - e stigmatizza con fermezza questa ennesima fuga di notizie, in merito alla quale ha deciso di inoltrare una segnalazione al Procuratore generale. Al fine di potersi esprimere compiutamente sulla vicenda, la Commissione ha inoltre immediatamente chiesto al presidente del Consiglio della Magistratura la sollecita trasmissione dei pareri espressi sui magistrati che hanno postulato il rinnovo della loro carica. Nei prossimi giorni è previsto un incontro fra la Commissione e una delegazione del Consiglio della Magistratura».

La Commissione tornerà a riunirsi lunedì 21 settembre.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Il PLR stigmatizza «l’assalto alla diligenza»

    finanze pubbliche

    Per i liberali radicali, «se negli ultimi anni si fosse evitato l’assalto alla diligenza lanciato appena i bilanci pubblici volgevano al positivo, ci ritroveremmo in una situazione certamente migliore di quella presentata in questi giorni»

  • 2

    Magistratura, il Governo vuole essere coinvolto

    il caso

    Il Consiglio di Stato ha scritto all’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio auspicando un ruolo più attivo – Lo scritto è stato trasmesso alla Commissione giustizia e diritti, che lunedì incontrerà il giudice Werner Walser

  • 3

    Tira aria di disdetta dal contratto cantonale

    edilizia

    Gli impresari costruttori ticinesi stanno valutando l’ipotesi di abbandonare il CCL cantonale per affidarsi al Contratto nazionale mantello - Dubbi sulla lotta alla concorrenza sleale sul territorio - Braccio di ferro con i sindacati, UNIA presenta ricorso al Tribunale federale

  • 4
  • 5

    Ecco i controlli radar in Ticino

    prevenzione

    La polizia ha diramato la lista delle località in cui saranno effettuati rilevamenti della velocità la prossima settimana

  • 1
  • 1