Sì alla stretta sulle naturalizzazioni

Politica

Il Gran Consiglio ha dato luce verde alla modifica di legge per inserire nella legge il criterio di rimborso delle prestazioni assistenziali percepite negli ultimi 10 anni per poter ottenere la cittadinanza svizzera

Sì alla stretta sulle naturalizzazioni

Sì alla stretta sulle naturalizzazioni

Dopo l’approvazione, un anno fa, dell’iniziativa parlamentare generica dall’allora deputato leghista Nicholas Marioli (poi ripresa dai colleghi Omar Balli e Sem Genini per la Lega) che chiedeva l’inserimento del criterio di rimborso delle prestazioni assistenziali percepite negli ultimi 10 anni per poter ottenere la cittadinanza svizzera, il Gran Consiglio oggi ha dato luce verde anche alla relativa modifica della Legge sulla cittadinanza ticinese. Come avvenuto in occasione del dibattito dello scorso anno, anche in questo caso il tema ha diviso la destra (Lega, UDC, quasi tutto il PLR e buona parte del PPD) e la sinistra dell’emiciclo (PS, Verdi, MPS e PC). Alla fine, però, con 49 voti favorevoli e 28 contrari il Legislativo cantonale ha approvato la modifica di Legge.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2

    «Dati contraddittori, serve un approfondimento»

    Lavoro

    Stefano Rizzi, direttore della Divisione dell’economia, sugli occupati in Ticino: «Difficile dare un’interpretazione» – Nel quarto trimestre il numero di posti nel cantone è diminuito del 4,4% mentre i lavoratori residenti all’estero su base annua sono aumentati dello 0,8% a 70.115 – Il trend diverso è in parte spiegabile con le differenti metodologie di calcolo delle statistiche

  • 3

    Quando la voglia di bici ti porta fra vigneti e prati

    Novazzano

    Si completa la rete di piste ciclopedonali che collega il comune ai due poli del Mendrisiotto – In pubblicazione il concorso per il progetto dal centro paese al Pian Faloppia - In luglio inizieranno i lavori per il percorso via alla Fornace-via al Loi-oratorio di Boscherina

  • 4

    «I castelli sono una gemma, e non chiamateli “Fortezza”»

    Bellinzona

    Commissione della Gestione compatta per la valorizzazione del patrimonio Unesco, la denominazione scelta però non convince - Promosso anche il Programma d’azione comunale che ridisegna il territorio da qui al 2040: «Mette i quartieri sullo stesso piano»

  • 5
  • 1
  • 1