Formazione professionale

Sono 31 gli apprendisti diplomati dell’EOC

Nella sua decina di sedi ospedaliere e amministrative l’Ente ospedaliero cantonale forma attualmente 83 giovani – di cui 29 nuovi assunti – iscritti in 17 tirocini diversi

 Sono 31 gli apprendisti diplomati dell’EOC
Foto Gabriele Putzu

Sono 31 gli apprendisti diplomati dell’EOC

Foto Gabriele Putzu

Sono 31 gli apprendisti dell’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC) che hanno raggiunto quest’anno il traguardo del certificato di fine formazione. Nella sua decina di sedi ospedaliere e amministrative, l’EOC forma attualmente 83 giovani – di cui 29 nuovi assunti – iscritti in 17 tirocini diversi. Inoltre, le strutture ospedaliere dell’Ente accolgono ogni anno, per vari periodi di stage, più di 800 allievi provenienti dalle scuole sanitarie del terziario per la loro formazione. L’EOC conferma cosÌ anno dopo anno la propria responsabilità sociale verso la formazione dei giovani. Oltre ai giovani neodiplomati, alla cerimonia di fine tirocinio svoltasi a fine agosto nell’Aula Magna dell’Ospedale Civico, a Lugano, hanno partecipato i formatori e i genitori degli apprendisti.

Alla cerimonia sono intervenuti il coordinatore degli apprendistati all’EOC Davide Pedretti, il responsabile delle Risorse Umane dell’Ospedale Regionale di Lugano Lorenzo Fauth e il responsabile del Servizio formazione dell’EOC Ferruccio Doga. Nei discorsi è stata sottolineata, tra l’altro, l’importanza della formazione continua, con l’obiettivo di migliorarsi continuamente. È stato rilevato anche il grande impegno che da anni l’EOC si assume nel sostenere la formazione dei futuri professionisti ticinesi, in collaborazione con le diverse Istituzioni scolastiche presenti sul territorio.

Apprendisti che si sono particolarmente distinti per i risultati scolastici sono Christian Chiappini (impiegato in logistica), Simona De Nuzzo (impiegata d’economia domestica), Eleonora Maceroni (impiegata di commercio), Letizia Maestrani (impiegata di commercio), Asia Maffei (assistente di studio medico), Sara Maino (cuoca in dietetica), Sara Panighetti (panettiera/pasticciera/confettiera), Simone (cuoco) e Ignacio Utrilla Y Mas (informatico).

Ecco tutti gli apprendisti diplomati
Lara Bozzini (impiegata di commercio), Samanta Celetti (assistente di studio medico), Natalie Chiaravalli (impiegata di commercio), Emiliano Contini (cuoco in dietetica), Anabela De Jesus Teixeira Ferreira (impiegata d’economia domestica), Alirio Delgado Barbosa Arnaldo (impiegato in logistica), Eduarda Dias Da Costa (impiegata di commercio), Joseph Frédéric Eterno (cuoco in dietetica), Gianfranco Ferro (cuoco in dietetica), Ruben Francisco Martins (cuoco),Luca Freti (impiegato in logistica), Aleksandra Krsteva (assistente di studio medico), Micael Alexandre Marques Pereira (addetto alla logistica), Bruno Morelli (impiegato in logistica), Letizia Olgiati (assistente di studio medico), Alice Parini (assistente di studio medico), Emmanuele Rondoni (impiegato in ristorazione), Mattia Spadafora (impiegato di commercio), Cecil Stamm (cuoca in dietetica), Mattia Succetti (operatore di edifici e infrastrutture), Melissa Uzun (assistente di studio medico) e Tiziano Zaharulko (impiegato in logistica).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Ticino
  • 1
    Biasca

    Scontro tra due auto sulla A2

    Incidente della circolazione sull’autostrada in direzione di Airolo - Ferite non gravi per le persone coinvolte - LE FOTO E IL VIDEO

  • 2
  • 3
    Astano

    «Un 130% che sa di punizione»

    Il Cantone aumenta il moltiplicatore del 20% e i cittadini chiedono le dimissioni immediate del Municipio - «Il nostro Comune è discriminato ulteriormente nei confronti degli altri ticinesi»

  • 4
    Visionary Day

    «Sul 5G contano i fatti»

    Intervista al direttore dell’Ufficio federale delle comunicazioni Philipp Metzer – I giovani e le sfide della digitalizzazione: occorre essere sempre aggiornati e non dare nulla per scontato o acquisito

  • 5
    PIANIFICAZIONE

    Castione, l’ultimo tassello per le scuole

    Il Comune intende acquistare l’unico fondo privato all’interno del perimetro del futuro comparto scolastico da 25 milioni - «Se non lo rileviamo noi finirà nelle mani di imprenditori che edificheranno appartamenti»

  • 1