Sostegno per le cannucce in paglia della Valle Onsernone

Patrimonio per tutti

L’Ufficio federale della cultura ha stanziato 14’500 franchi per il progetto dell’associazione Pagliarte

 Sostegno per le cannucce in paglia della Valle Onsernone
Foto Archivio CdT

Sostegno per le cannucce in paglia della Valle Onsernone

Foto Archivio CdT

BERNA - Le cannucce in paglia realizzate in Valle Onsernone dall’associazione creativa Pagliarte sono uno dei diciannove progetti selezionati dall’Ufficio federale della cultura (UFC) che nei prossimi due anni potranno essere sostenuti dalla Confederazione nell’ambito del concorso «Patrimonio per tutti». In totale oltre 130 organizzazioni e privati hanno presto parte al concorso, organizzato in occasione dell’Anno del patrimonio culturale 2018, ha precisato l’UFC. I 19 progetti che otterranno i finanziamenti si sono distinti per «innovazione e creatività, qualità contenutistica e specialistica, rilevanza ed efficienza dei costi». Il contributo di sostegno al progetto onsernonese - che promuove la lavorazione della paglia unita al risparmio ambientale - ammonta a 14’500 dei circa 2,5 milioni di franchi totali stanziati dall’UFC. La cifra attribuita al progetto ticinese, denominato «La cannuccia che racconta la storia della paglia d’Onsernone», è la meno sostanziosa di quelle sostenute dal concorso. La creazione di cannucce in paglia, per ridurre l’impatto ambientale di quelle prodotte in plastica, è realizzato dall’Associazione Pagliarte in collaborazione con l’Associazione farina Bóna d’Onsernone e di un team interdisciplinare.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1