Sostegno per le cannucce in paglia della Valle Onsernone

Patrimonio per tutti

L’Ufficio federale della cultura ha stanziato 14’500 franchi per il progetto dell’associazione Pagliarte

 Sostegno per le cannucce in paglia della Valle Onsernone
Foto Archivio CdT

Sostegno per le cannucce in paglia della Valle Onsernone

Foto Archivio CdT

BERNA - Le cannucce in paglia realizzate in Valle Onsernone dall’associazione creativa Pagliarte sono uno dei diciannove progetti selezionati dall’Ufficio federale della cultura (UFC) che nei prossimi due anni potranno essere sostenuti dalla Confederazione nell’ambito del concorso «Patrimonio per tutti». In totale oltre 130 organizzazioni e privati hanno presto parte al concorso, organizzato in occasione dell’Anno del patrimonio culturale 2018, ha precisato l’UFC. I 19 progetti che otterranno i finanziamenti si sono distinti per «innovazione e creatività, qualità contenutistica e specialistica, rilevanza ed efficienza dei costi». Il contributo di sostegno al progetto onsernonese - che promuove la lavorazione della paglia unita al risparmio ambientale - ammonta a 14’500 dei circa 2,5 milioni di franchi totali stanziati dall’UFC. La cifra attribuita al progetto ticinese, denominato «La cannuccia che racconta la storia della paglia d’Onsernone», è la meno sostanziosa di quelle sostenute dal concorso. La creazione di cannucce in paglia, per ridurre l’impatto ambientale di quelle prodotte in plastica, è realizzato dall’Associazione Pagliarte in collaborazione con l’Associazione farina Bóna d’Onsernone e di un team interdisciplinare.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Da domani basta un tampone per andare oltre frontiera

    domande e risposte

    Roberto Speranza, ministro della Salute italiano, ha firmato ieri la nuova ordinanza che prevede l’ingresso dai Paesi dell’UE e dell’area Schengen con il solo test, da effettuare nelle 48 ore precedenti all’ingresso - Cade quindi l’obbligo di quarantena - Ecco tutto quello che serve sapere

  • 2
  • 3

    Occhio, i falsi nipoti sfruttano il coronavirus

    LUGANO

    La pandemia viene usata da chi estorce denaro agli anziani fingendo di essere un parente in difficoltà - Dicono di aver bisogno di soldi per pagare le cure in terapia intensiva - Una vittima della truffa racconta la sua storia

  • 4

    Bleniesi convinti sul turismo: «È la nostra carta vincente»

    Scenari

    Parola ai tre sindaci confermati dell’unico distretto dell’Alto Ticino in cui non ci saranno elezioni in questo weekend - Tra Polisport, Sun Village e stazioni invernali da convertire anche all’estate, tutti sanno su quale settore puntare per spingere l’economia locale - «E ora abbiamo una visione di valle»

  • 5

    Santa Chiara ha scelto: si vende alla Moncucco

    Sanità

    Gli azionisti dell’istituto locarnesehanno deciso a maggioranza di accettare la proposta della clinica luganese perché offre le maggiori garanzie dal profilo della continuità e dello sviluppo – L’offerta finanziaria si aggira sui 4 milioni di franchi – Dimissioni immediate del presidente e della direttrice sanitaria

  • 1
  • 1