Spesa a domicilio per gli anziani, si cercano volontari

pandemia

Pro Senectute riattiva il servizio a partire dal 26 novembre - Potranno beneficiarne solo le persone in difficoltà e che non possono contare su un altro aiuto

Spesa a domicilio per gli anziani, si cercano volontari
© CdT/ Chiara Zocchetti

Spesa a domicilio per gli anziani, si cercano volontari

© CdT/ Chiara Zocchetti

Pro Senectute Ticino e Moesano informa tutta la popolazione che in seguito alla diffusione della seconda ondata di coronavirus e conformemente alle disposizioni del DSS nei prossimi giorni verrà riattivato il servizio di spesa a domicilio. «Sarà possibile richiedere questo sostegno a domicilio unicamente se si è in difficoltà e se non si può contare su un altro aiuto (famigliari, amici, vicini, ecc.)», si legge nella nota.

La fondazione è alla ricerca di volontari interessati a mettersi a disposizione per aiutare le persone anziane in particolare difficoltà. In questo modo, «potremo offrire sostegno a quelle persone che non sono in grado di soddisfare in modo autonomo i propri bisogni di approvvigionamento di beni di prima necessità, a complemento dei servizi già presenti sul territorio». Il servizio sarà attivo dal 26 novembre. Il servizio è organizzato nel pieno del rispetto delle direttive emanate dell’Ufficio del medico Cantonale. Le persone interessate a collaborare quali volontari possono chiamare allo 091/9121717 o scrivere a volontariato@prosenectute.org.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1