Test «fai da te» in Ticino: un debutto positivo e senza affollamenti

La giornata

Abbiamo parlato con alcuni farmacisti del cantone per fare un bilancio dopo il primo giorno di distribuzione del kit per l’autodiagnosi: «L’appello alla pazienza è stato ascoltato»

Test «fai da te» in Ticino: un debutto positivo e senza affollamenti
© Keystone/Gaetan Bally

Test «fai da te» in Ticino: un debutto positivo e senza affollamenti

© Keystone/Gaetan Bally

È iniziata oggi la distribuzione dei kit per l’autodiagnosi della COVID-19, i cosiddetti test «fai da te». Da utilizzare esclusivamente in assenza di sintomi e prima di eventi per i quali non è previsto l’incontro con persone a rischio, gli autotest portano con sé tutta una serie di direttive da seguire alla lettera affinché ne sia fatto un uso efficace: una responsabilità che viene affidata al cittadino.

Il debutto del kit è stato positivo: numerosi, infatti, coloro che si sono presentati con il proprio tesserino della cassa malati, necessario per ottenere fino a cinque test sull’arco di trenta giorni. Si è potuto evitare, inoltre, l’assalto alle farmacie che si temeva nelle scorse settimane: la distribuzione dei test autodiagnostici si è potuta tenere senza la nascita di grandi affollamenti....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2

    Alla riscoperta di parco Morosini, tra storia svizzera e storia d’Italia

    Vezia

    Quasi terminato il restauro conservativo della grande area che si trova a fianco di villa Negroni, di cui è stata per secoli parte integrante È un luogo più unico che raro in Ticino: un generale polacco ci lasciò il suo cuore (imbalsamato) e fu un rifugio sicuro per i patrioti durante il Risorgimento

  • 3

    Il mistero del Boffalorino a Chiasso mentre il degrado avanza

    Enigma

    Sfrattato il Gruppo urani, l’area protagonista sin dagli anni 30 delle tradizionali feste estive è ora in stato di incuria Caduto il progetto edilizio della società confederata che acquistò il terreno – Arrigoni: «Dobbiamo valutare come agire»

  • 4

    Lugano: problema risolto, il Parq è ripartito

    Ristorazione

    Tolti i sigilli, il noto locale che si affaccia su viale Cattaneo è tornato in attività -«Dopo un anno e mezzo di pandemia non solo siamo riusciti a resistere, ma perfino ad aprire un altro ristorante» - Il gruppo ha infatti da poco inaugurato a Mendrisio il DimSum & Sushi club e ha altri progetti in mente

  • 5

    «Ci ho sempre messo la faccia: ora vi racconto tutto»

    IL CASO

    L’ex municipale di Bellinzona Christian Paglia, travolto dallo scandalo dei sorpassi di spesa, ha scritto un libro su questa vicenda ma non solo: «Non sono né un ladro né un coniglio, quanto successo è avvenuto in buona fede per la pressione dettata dalla volontà di fare bene e molto» - C’è spazio anche per chi «tira la giacca» per un posto di lavoro e per gli «estremisti urlanti che insinuano l’ipotetica malafede ovunque» - GUARDA LA GALLERY

  • 1
  • 1