Cantone

Ticino Turismo, un direttore già per la primavera?

Pubblicato il bando di concorso per sostituire Elia Frapolli - L’entrata in funzione è prevista prima dell’estate

Ticino Turismo, un direttore già per la primavera?
Le candidature vanno presentate entro il 7 febbraio. (Foto Reguzzi)

Ticino Turismo, un direttore già per la primavera?

Le candidature vanno presentate entro il 7 febbraio. (Foto Reguzzi)

BELLINZONA - Scatta ufficialmente la caccia al futuro direttore di Ticino Turismo. Alla luce delle dimissioni di Elia Frapolli - candidato per il Consiglio di Stato in casa PPD – l’Agenzia turistica ticinese (ATT) ha pubblicato il bando di concorso per colmare la posizione. Le candidature vanno inoltrate entro il 7 febbraio, dopodiché – si legge – «la selezione sarà affidata ad una società di consulenza esterna specializzata». Una società che con ogni probabilità procederà a degli assessment dei candidati, esami attitudinali cioè per testare la tempra degli aspiranti direttori di uno dei settori chiave del cantone. I tempi sono stretti. Nelle scorse settimane il presidente dell’ATT Aldo Rampazzi aveva rilevato che sarebbe stato difficile rendere operativa la nuova figura prima dell’estate. Il concorso dice però altrimenti: «L’entrata in funzione è prevista per la primavera 2019». Per quanto riguarda le mansioni invece si al futuro direttore di Ticino Turismo si chiede di «gestire le attività aziendali della società, curare i rapporti e assicurare l’informazione del Consiglio di amministrazione». Ma naturalmente anche di «elaborare, in accordo con il Consiglio di amministrazione, la politica e le strategie turistiche cantonali». Si chiede poi di «stimolare e coordinare l’offerta turistica in base a criteri di qualità, tenuto conto delle tendenze di mercato e d’intesa con le associazioni di categoria». A livello di requisiti l’ATT richiede per contro una «comprovata esperienza dirigenziale e di conduzione; spiccata conoscenza e/o esperienza del mercato e comprovate competenze di marketing; conoscenza del mercato turistico nazionale ed internazionale». La conoscenza delle lingue nazionali dovrà essere «ottima» così come quella dell’inglese.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Ticino
  • 1