Turismo, dai timori fino al «boom»

Economia

Il settore ha stilato un bilancio del periodo post-pandemia molto positivo, con i pernottamenti che nei mesi estivi del 2021 registrano un aumento notevole rispetto al 2019 (+30,9%) - E ora si guarda al futuro

Turismo, dai timori fino al «boom»
© CdT/ Chiara Zocchetti

Turismo, dai timori fino al «boom»

© CdT/ Chiara Zocchetti

Primavera 2020. La COVID-19, da «lontano e sconosciuto virus cinese», nel giro di poche settimane si trasforma in una pandemia. A regnare sovrana è l’incertezza. Su tutto e su tutti. In Ticino arriva pure il lockdown e interi settori economici si trovano costretti a chiudere. Tra questi, pure il turismo.

Un settore che oggi, a un anno e mezzo da quei momenti, ha stilato un primo bilancio post-pandemia. E la cifre parlano di un risultato molto positivo, soprattutto considerando le premesse di quella primavera 2020. Per dirla con le parole del direttore del DFE Christan Vitta: «Proprio nel momento delle difficoltà, il turismo ticinese è riuscito a fare gioco di squadra, cogliendo le opportunità che si sono presentate».

I timori inizialiGià, perché anche se oggi il settore sta facendo registrare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    «Sembra una discarica a cielo aperto, fate qualcosa»

    Luganese

    La lamentela di un cittadino che vive nei pressi di via Cantonale a Manno: «Da mesi mi tocca assistere ad uno spettacolo indecoroso e il Comune non risponde» - Il sindaco Giorgio Rossi: «La raccolta rifiuti funziona, la maleducazione di pochi rischia di penalizzare tutti: contatteremo gli abitanti della zona»

  • 2
  • 3

    Rabadan, manca «solo» l’autorizzazione comunale

    CARNEVALI

    Bellinzona: la società organizzatrice ha allestito il piano di protezione e sta lavorando all’edizione 2022, tuttavia il Municipio si è preso del tempo per riflettere più approfonditamente con il Cantone altre importanti questioni - La decisione è attesa entro fine mese - Idem per il Naregna di Biasca: ieri sera nuovo incontro fra le parti

  • 4

    Acquisto della sede IRB: «Un cattivo affare»

    Bellinzona

    La relazione di minoranza della Commissione della gestione boccia la proposta municipale di rilevare lo stabile Fabrizia contestando la bontà dell’investimento e la sua urgenza - Interrogativi sollevati pure sul dossier biomedico in generale, dall’ingente e continua richiesta di sostegno pubblico ai profitti privati passando per la frammentazione sul territorio cittadino del polo scientifico

  • 5
  • 1
  • 1