Un fulmine manda in tilt il traffico ferroviario

Disagi

Treni bloccati alla stazione FFS di Lugano - Previsti ritardi, soppressioni di convogli e deviazioni tra Bellinzona e Melide

 Un fulmine manda in tilt il traffico ferroviario
©CdT/Archivio

Un fulmine manda in tilt il traffico ferroviario

©CdT/Archivio

Il maltempo ha mandato in tilt il traffico ferroviario in Ticino. Stando ad una nostra lettrice, bloccata a tempo indeterminato alla stazione FFS di Lugano, la panne elettrica sarebbe dovuta ad un fulmine. L’account Twitter «Railinfo FFS» segnala restrizioni al traffico ferroviario tra Bellinzona e Melide a causa di un guasto alla linea di contatto. Sono previsti ritardi, soppressioni di treni e deviazioni. Come detto, la durata del disservizio è a tempo indefinito.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    «Sembra una discarica a cielo aperto, fate qualcosa»

    Luganese

    La lamentela di un cittadino che vive nei pressi di via Cantonale a Manno: «Da mesi mi tocca assistere ad uno spettacolo indecoroso e il Comune non risponde» - Il sindaco Giorgio Rossi: «La raccolta rifiuti funziona, la maleducazione di pochi rischia di penalizzare tutti: contatteremo gli abitanti della zona»

  • 2
  • 3

    Rabadan, manca «solo» l’autorizzazione comunale

    CARNEVALI

    Bellinzona: la società organizzatrice ha allestito il piano di protezione e sta lavorando all’edizione 2022, tuttavia il Municipio si è preso del tempo per riflettere più approfonditamente con il Cantone altre importanti questioni - La decisione è attesa entro fine mese - Idem per il Naregna di Biasca: ieri sera nuovo incontro fra le parti

  • 4

    Acquisto della sede IRB: «Un cattivo affare»

    Bellinzona

    La relazione di minoranza della Commissione della gestione boccia la proposta municipale di rilevare lo stabile Fabrizia contestando la bontà dell’investimento e la sua urgenza - Interrogativi sollevati pure sul dossier biomedico in generale, dall’ingente e continua richiesta di sostegno pubblico ai profitti privati passando per la frammentazione sul territorio cittadino del polo scientifico

  • 5
  • 1
  • 1