Un semestre da record a Melide

Media

Radio3i è diventata la seconda radio del cantone per numero di contatti mentre Teleticino per la prima volta ha superato la soglia del 2% sulle 24 ore

Un semestre da record a Melide
Sacha Dalcol e Matteo Pelli.

Un semestre da record a Melide

Sacha Dalcol e Matteo Pelli.

Sono numeri da capogiro quelli registrati nel primo semestre dell’anno dalle due aziende di Melide del Gruppo Corriere del Ticino. Radio3i è diventata la seconda radio del cantone per numero di contatti mentre Teleticino per la prima volta ha superato la soglia del 2% sulle 24 ore. Cifre importanti che hanno portato il sorriso a tutto il Gruppo.

In crescita
Nel dettaglio, tra gennaio e giugno gli ascolti di Radio3i nelle 24 ore, da lunedì a venerdì, hanno raggiunto una media del 15,3% con un bacino di 83.700 ascoltatori al giorno in media. Un dato che, come detto, ha portato Radio3i a diventare la seconda radio del cantone per numero di ascoltatori. Ma non solo, anche i dati comprensivi del fine settimana sono in netta ed importante crescita rispetto al 2019, passando dal 13,9% al 14,58%, con oltre 78.500 ascoltatori.

In un comunicato le due aziende di Melide segnalano in particolare «l’introduzione a partire dal 2 marzo del TG speciale in diretta contemporanea TV e radio». Un cambiamento che ha portato Teleticino ad anticipare il punto orario storico dell’informazione dalle 18:45 alle 18, per un’ora di diretta presentata dal vicedirettore Sacha Dalcol. Ma soprattutto un cambiamento che è stato premiato dagli ascolti con oltre il 10% di pubblico per il TG speciale ed un ascolto medio quotidiano da gennaio a giugno del 2,1% con oltre 55.000 telespettatori.

«Non ci fermiamo mai»
Molto soddisfatto di questi dati il direttore Matteo Pelli: «Si tratta di un momento storico da tanti punti di vista. Ma ciò che ci fa più piacere è che il cambiamento di palinsesto è stato molto apprezzato dal pubblico. Abbiamo saputo, grazie soprattutto al lavoro di squadra, cambiare e adattarci rapidamente alla situazione, buttandoci così a capofitto in questa esperienza anche molto dolorosa per il Paese, ma che allo stesso tempo ci ha pure dato la possibilità di farci conoscere ad un pubblico nuovo». Pelli sottolinea poi che l’aver anticipato l’informazione alle 18 «è stata una novità assoluta. E l’apprezzamento del pubblico mostra che la strada intrapresa è quella giusta. Di conseguenza anche da fine agosto in poi continueremo su questa via, facendo sì che l’informazione andrà avanti in diretta fino alle 20:30». Ma la regola di base, evidenzia il direttore, resta sempre quella: «Quando succede qualcosa, noi vogliamo esserci e raccontarla subito». Volgendo lo sguardo al futuro, Pelli sottolinea che con la nuova stagione le novità non mancheranno, «dal nuovo studio televisivo, al nuovo palinsesto». Insomma, tanti cambiamenti in vista a Melide, ma soprattutto, rimarca Pelli, «ciò che non cambierà e resterà ‘vecchio stile’ sarà la nostra voglia di fare. Siamo contenti dei risultati ottenuti, ma non ci accontentiamo e non ci fermiamo mai». E a proposito di non fermarsi mai e guardare avanti, Pelli ci anticipa una succosa novità in vista per Radio3i che a partire da fine agosto avrà un nuovo - ma già storico - speaker: Grant Benson, ovvero uno degli speaker radiofonici più importanti a livello europeo (ve ne avevamo parlato qui).

E l’ottimismo è confermato anche dal CEO del Gruppo Corriere del Ticino Alessandro Colombi: «I risultati sono il premio per la grande professionalità e attaccamento al Gruppo dimostrati dalla squadra di Teleticino e Radio3i; un sentito ringraziamento a tutti i collaboratori che, nonostante le difficoltà del momento dovute alla pandemia del COVID-19, si sono sempre adattati alle mutevoli e difficili condizioni lavorative dettate anche delle strette direttive adottate dal Gruppo che ci hanno comunque permesso di confermare la continuità dei nostri servizi informativi e d’intrattenimento con la medesima qualità».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    «Personale motivato e incentivato»

    TURRITA

    Bellinzona, il Municipio fa chiarezza in merito all’amministrazione comunale per quanto riguarda in particolare i trasferimenti interni e l’assunzione di nuove funzioni in seno alla Città

  • 2
  • 3

    Bertoli: «Berna è stata coerente: prima le vaccinazioni, poi le aperture»

    nuovi allentamenti

    Il presidente del Consiglio di Stato accoglie con soddisfazione le nuove misure di alleggerimento annunciate dal Consiglio federale e sottolinea la necessità di continuare a porre l’accento sulle vaccinazioni: «Procedere in questo modo permette di non fare il passo più lungo della gamba e al contempo fornire una prospettiva a tutta la società»

  • 4

    «Da una parte si apre, dall’altra rimane il telelavoro»

    Pandemia

    Il direttore della Camera di commercio Luca Albertoni esprime dubbi sulle misure messe in consultazione dal Consiglio federale: «Poche aziende fanno i test regolari, dunque rimarrà l’obbligo di smart working: ora si guarda ai vaccini»

  • 5

    «Ogni giorno conta: non prolunghiamo l’agonia dei ristoranti»

    La reazione

    Il presidente di GastroTicino Massimo Suter commenta le decisioni del Consiglio federale in merito alla riapertura dei locali interni dei ristoranti a fine maggio: «Perché non già a Pentecoste?» - Posizione simile quella di GastroSuisse, che esprime comunque «sollievo» per la notizia

  • 1
  • 1