Una cena diffusa per aiutare «le Anne»

SOLIDARIETÀ

Il 23 settembre una grande tavolata unirà tutto il cantone con una cena di beneficenza in diversi ristoranti per raccogliere fondi e far crescere l’Associazione nata per favorire l’incontro e lo scambio tra giovani donne confrontate con il tumore al seno

Una cena diffusa per aiutare «le Anne»
© annadaicapellicorti.ch

Una cena diffusa per aiutare «le Anne»

© annadaicapellicorti.ch

Dopo il libro Doppio laccio. Il cancro al tempo del Coronavirus. Quando la malattia diventa risorsa, ecco la prima cena diffusa in Ticino in favore del gruppo Anna dai Capelli Corti.

Il 23 settembre una grande tavolata unirà virtualmente tutto il cantone con una cena di beneficenza in diversi ristoranti del territorio per raccogliere fondi e far crescere l’Associazione, mettendo insieme buona cucina, sensibilità e attenzione al sociale e alla salute. Anna dai Capelli Corti è una realtà all’interno del Centro di Senologia della Svizzera italiana nata per favorire l’incontro e lo scambio tra giovani donne confrontate con il tumore al seno.

Il progetto vede coinvolti diversi ristoranti del Ticino Gourmet Tour e come madrina e padrino ha due volti noti: Prisca Dindo e Ruby Belge. «La cucina così diventa un grande atto d’amore, una condivisione che suscita emozioni e la tavola si trasforma in un terreno d’incontro e di dialogo».

Al prezzo di 150 franchi si potrà godere di un menù di alto livello: un piccolo amouse bouche di benvenuto, antipasto, primo piatto, piatto principale e dessert. Per ogni riservazione, il 50% verrà devoluto al gruppo Anna dai Capelli Corti. Tutti i dettagli e l’elenco dei ristoranti aderenti all’iniziativa si trovano su www.annadaicapellicorti.ch.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Ancora poche ore per votare

    VOTAZIONI

    Tre temi cantonali e due federali sono in programma oggi, 26 settembre – C’è tempo fino a mezzogiorno per recarsi alle urne

  • 2

    La galleria ticinese
    da 40 anni ad Art Basel

    Il caso

    Primato di Buchmann Galerie, l’unica della Svizzera italiana presente all’edizione 2021 della fiera principale dedicata al mercato dell’arte: «Dal 1981 che siamo ospiti di questa manifestazione»

  • 3
  • 4

    Rispolverate le canne, sta tornando l’alborella

    PESCA

    Il progetto di ripopolamento nel Ceresio, dopo molti tentativi falliti, sta ora dando i suoi frutti – Urs Lüchinger: «Un risultato eccezionale» – Dall’inizio della pandemia, il numero di appassionati è cresciuto in maniera importante

  • 5

    Premi di cassa malati, il Ticino chiede più sgravi

    sanità

    Il Consiglio di Stato saluta favorevolmente la proposta di Berna di aumentare la deduzione fiscale massima a 6.000 franchi per i coniugi e 3.000 franchi per gli altri contribuenti, ma propone soglie più alte – La domanda è motivata dalla nostra posizione «particolarmente sfavorevole» nella graduatoria intercantonale

  • 1
  • 1