«Via i livelli dalla terza media»

Educazione

La Divisione della scuola e la Sezione dell’insegnamento medio del DECS hanno messo in consultazione una proposta operativa di superamento dei corsi A e B - Si punta su alcune ore di laboratorio a metà classi - Tempi ritenuti non ancora maturi per intervenire sul quarto anno

«Via i livelli dalla terza media»
© CdT/Chiara Zocchetti

«Via i livelli dalla terza media»

© CdT/Chiara Zocchetti

Il sistema di differenziazione strutturale - basato sui corsi A e B - è anacronistico. Almeno così sostiene il Dipartimento dell’educazione. La politica ne discute da anni. Ma come uscirne? È qui, a questo punto, ancora molto superficiale, della discussione che nasce l’inghippo, ormai storico e ben radicato nelle riflessioni pedagogiche del nostro cantone. Superare i livelli ed entrare in una nuova era dell’insegnamento e dell’apprendimento, un’era caratterizzata dall’equità. È quanto si propongono la Divisione della scuola e la Sezione dell’insegnamento medio del DECS, le quali hanno messo in consultazione una proposta operativa di superamento dei corsi A e B in terza media. Superamento che avverrebbe attraverso l’introduzione di alcune ore di laboratorio a metà classi sia per il tedesco sia...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1