Virus e nuove regole, oltre 4 mila controlli

Ticino

Dall’inizio della pandemia le forze dell’ordine hanno effettuato migliaia di verifiche del rispetto della normativa COVID - Riscontrate 761 irregolarità, con oltre 250 segnalazioni alla Procura - In vista delle festività la Polizia effettuerà azioni di sensibilizzazione tra i turisti

Virus e nuove regole, oltre 4 mila controlli

Virus e nuove regole, oltre 4 mila controlli

L’arrivo della pandemia ha stravolto la vita di tutti. E con essa, con l’obiettivo di contenerla il più possibile, sono arrivate anche tante nuove regole da rispettare: dal portare la mascherina in determinati luoghi all’evitare gli assembramenti, senza dimenticare i numerosi piani di protezione imposti, ad esempio, alle aziende. Regole che, come ovvia conseguenza, hanno avuto un impatto pure sul lavoro quotidiano delle forze dell’ordine. Basti pensare che, dall’inizio della pandemia, secondo i dati forniti al Corriere del Ticino in questi giorni, la Polizia cantonale e le Polizie comunali di tutto il Ticino hanno effettuato in totale ben 4.620 controlli relativi, appunto, alle norme «dettate» dal coronavirus. Entrando più nel dettaglio, di questi controlli 2.167 sono stati svolti presso aziende...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2

    Bertoli: «Berna è stata coerente: prima le vaccinazioni, poi le aperture»

    nuovi allentamenti

    Il presidente del Consiglio di Stato accoglie con soddisfazione le nuove misure di alleggerimento annunciate dal Consiglio federale e sottolinea la necessità di continuare a porre l’accento sulle vaccinazioni: «Procedere in questo modo permette di non fare il passo più lungo della gamba e al contempo fornire una prospettiva a tutta la società»

  • 3

    «Da una parte si apre, dall’altra rimane il telelavoro»

    Pandemia

    Il direttore della Camera di commercio Luca Albertoni esprime dubbi sulle misure messe in consultazione dal Consiglio federale: «Poche aziende fanno i test regolari, dunque rimarrà l’obbligo di smart working: ora si guarda ai vaccini»

  • 4

    «Ogni giorno conta: non prolunghiamo l’agonia dei ristoranti»

    La reazione

    Il presidente di GastroTicino Massimo Suter commenta le decisioni del Consiglio federale in merito alla riapertura dei locali interni dei ristoranti a fine maggio: «Perché non già a Pentecoste?» - Posizione simile quella di GastroSuisse, che esprime comunque «sollievo» per la notizia

  • 5

    Trasportava troppa panna, multato un camionista

    Ticino

    Il veicolo era transitato dal San Gottardo con 19 tonnellate di bombolette aerosol contenenti panna alimentare, ma la quantità massima ammessa per transitare con questo tipo di merce nella galleria è di 8 tonnellate

  • 1
  • 1