L’idea

A nord di tutto
c’è il popolo Sami

A nord di tutto<br />c’è il popolo Sami
Le renne si cibano di cladonia e i Sami le seguivano nel loro migrare nella tundra selvaggia

A nord di tutto
c’è il popolo Sami

Le renne si cibano di cladonia e i Sami le seguivano nel loro migrare nella tundra selvaggia

Riescono a vivere in condizioni estreme, anche quando il termometro scende a -40. Noi li conosciamo come lapponi, in realtà questo affascinante popolo che vive su un vastissimo territorio che si estende dalle coste della Norvegia fino alla penisola di Kola, in Russia, si chiama Sami.

Fino a pochi anni fa la vita dei Sami era legata a doppio filo con quella delle renne

Nessuno sa con esattezza quali siano le sue origini: per alcuni sono europee, mentre per altri asiatiche. Quel che è certo è che fino a pochi anni fa la vita dei Sami era legata a doppio filo con quella delle renne. Questi grossi erbivori si cibano di cladonia e i Sami li seguivano nel loro migrare nella tundra selvaggia, alla costante ricerca del particolare lichene dalla crescita lentissima. Dalle renne i Sami ricavavano di tutto: cibo per sfamare le loro famiglie, abiti, utensili, strumenti per la caccia e il lavoro.

Oggi queste attività si sono ridotte al minimo. Salvo i Sami del nord, che hanno capito l’amore dei turisti per le loro tradizioni.

Loading the player...

A rapire definitivamente i turisti è lo Joik, un particolare canto Sami legato alla Sciamanesimo le cui origini sono molto antiche. Pensate che quando i pastori luterani convertirono i Sami, proibirono lo yoik bollandolo come musica del diavolo. Ascoltatelo.... 2 VIDEO

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Viaggi
  • 1