L’idea

Così ci si può spostare
in maniera sostenibile

Così ci si può spostare <br />in maniera sostenibile
Molti vettori permettono di compensare le emissioni con una donazione indirizzata allo sviluppo di attività amiche dell’ambiente

Così ci si può spostare
in maniera sostenibile

Molti vettori permettono di compensare le emissioni con una donazione indirizzata allo sviluppo di attività amiche dell’ambiente

Viaggiare senza impattare troppo sull’ambiente: è questo l’obiettivo del cosiddetto «eco-turismo», un nuovo modo di muoversi che ha come obiettivo quello di risultare maggiormente sostenibile e attento alle istanze «green». Certo, i movimenti globali e le proteste di Greta Thunberg, negli ultimi mesi, hanno fatto la loro parte, ma è indubbio che da tempo ci sia una crescente sensibilità verso queste tematiche. Tanto che, di recente, uno studio effettuato da un’importante piattaforma di prenotazione viaggi, ha evidenziato come l’87% dei turisti, quando possibile, sia alla ricerca di soluzioni più sostenibili per le vacanze.

Per ridurre l’inquinamento, uno dei nodi cruciali – anche se non l’unico – è quello degli spostamenti. Scegliere il mezzo di trasporto è fondamentale e, se non si deve andare oltreoceano, puntare sul treno risulta l’ideale. Recenti studi hanno infatti evidenziato come muoversi sulle rotaie permetta di tagliare il 76% dei gas serra rispetto a chi sceglie l’areo. Senza dimenticare che ci sono tantissimi itinerari che, percorsi in treno, acquistano ancor più fascino.

Se proprio non c’è alternativa all’aereo, invece, è preferibile scegliere quelle compagnie che sono più attente anche agli aspetti ambientali, con soluzioni pensate per ridurre le cosiddette «carbon footprints» (ovvero quelle impronte ideali che ognuno di noi lascia nell’ambiente in termini di emissioni di anidride carbonica). Da sottolineare anche il fatto che molti dei maggiori vettori permettono ai viaggiatori di compensare le emissioni con una donazione indirizzata allo sviluppo di progetti e attività amiche dell’ambiente. Qualche altro consiglio: preferire, quando possibile, i voli diretti, poiché i consumi maggiori sono certificati nelle fasi di decollo e di atterraggio; e viaggiare in classe economica, visto che la più alta densità di posti fa sì che la quantità di gas serra emessa per ogni singolo passeggero sia minore rispetto ad altre soluzioni.

Altre opzioni per muoversi in maniera sostenibile? Gli autobus – soprattutto approfittando delle offerte delle compagnie a basso costo, che spesso hanno in dotazione flotte di mezzi di ultima generazione – e, con le dovute attenzioni, anche l’automobile. Si impatta meno se quest’ultima è condivisa con il car-sharing o, ancora meglio, se si tratta di un mezzo ibrido o elettrico.

Queste accortezze vanno rispettate anche quando si arriva alla destinazione. Soprattutto se ci si trova in una città o in un luogo di villeggiatura che lo consente è sicuramente più ecologico – e, perché no, anche più divertente e suggestivo – muoversi a piedi o in bicicletta.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Viaggi
  • 1